Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. Il Consiglio comincia con question time e interventi ex articolo 37


Napoli. Il Consiglio comincia con question time e interventi ex articolo 37
23/01/2012, 13:01

Il Consiglio comunale, presieduto da Raimondo Pasquino, in attesa della formazione del numero legale, ha svolto il question time. Nella prima interrogazione la Vice Presidente Elena Coccia ha proposto la questione del degrado dei Quartieri Spagnoli dove si registra un arretramento del processo di recupero con la chiusura o l’occupazione di strutture destinate ad attività sociali, l’arretramento delle attività culturali, ad esempio con il trasferimento a Salerno del Teatro Nuovo, la gestione dei rifiuti. Nella risposta l’Assessore Narducci, confermando la situazione difficilissima dei Quartieri Spagnoli anche per la forte presenza di associazioni camorristiche, ha comunicato lo sgombero in atto del Palazzetto Urban occupato, operazioni di rimpossessamento del territorio con la rimozione di paletti abusivi e l’intenzione di operare per aumentare la presenza e l’entità delle forze dell’ordine. La consigliera Coccia si è detta soddisfatta con riserva della risposta dell’Amministrazione.
Il secondo question time è stato proposto dal consigliere Moretto sul mancato passaggio alla Municipalità del Palazzetto dello Sport di Via Stadera. L’Assessora Tommasielli ha ricostruito la vicenda della struttura, che rientra nella convenzione con il CONI, ed ha riaffermato la volontà dell’Amministrazione di arrivare ad un affidamento delle strutture sportive mediante bando pubblico facendosi supportare dallo stesso CONI sia nell’operazione di recupero dei crediti, vantati dal Comune e dal CONI stesso, che nel processo di messa a bando della gestione delle strutture.
Il terzo question time è stato proposto dal consigliere Nonno sulla vicenda dello smaltimento dei rifiuti con l’affidamento alla società olandese Awr del trasporto sulle navi degli stessi. L’Assessore Sodano ha risposto comunicando che oggi a Rotterdam cominciano le operazioni di scarico della nave e che l’operazione è stata organizzata anche in previsione del blocco di alcune delle linee dell’inceneritore di Acerra per lavori di manutenzione, prevista per gennaio, che non avrebbe consentito lo smaltimento dei rifiuti secchi e della convenienza dei contratti stabiliti con l’inceneritore della città olandese. L’Assessore ha concluso richiamando la necessità di ridestinare i fondi nazionali – come i FAS - agli usi propri e la competenza, non del Comune, sul trasporto e smaltimento fuori provincia del rifiuto “tal quale”. Il consigliere Nonno si è detto soddisfatto che la vicenda sia stata analizzata in Consiglio e si è riservato una replica sulla base di una analisi del competente assessore regionale al quale avrebbe comunicato le cose dette dall’Assessore Sodano.
Esaurito il question time, dopo l’appello – che ha registrato la presenza di 31 consiglieri su 48 – il Consiglio ha iniziato la sua seduta con diversi interventi ai sensi dell’articolo 37 del Regolamento, oggi in gran parte dedicati alla vicenda dell’inchiesta riguardante il Sindaco de Magistris riportata dai giornali. Solidarietà al Sindaco e fiducia che la vicenda possa essere al più presto chiarita senza interrompere l’azione amministrativa intrapresa per Napoli è stata espressa dal consigliere IDV Attanasio, dal capogruppo di Napoli è Tua Vasquez, per il quale la vicenda va interpretata come un attacco coordinato verso il Sindaco e l’intera Amministrazione del cambiamento, dal consigliere Iannello di Napoli è Tua che ha espresso piena fiducia nell’operato del Sindaco da magistrato sottolineando che tale vicenda è distinta dall’operato politico dello stesso, dal capogruppo dell’IDV Moxedano che, nel riaffermare la necessità di procedere nell’azione amministrativa, ha espresso al Sindaco la solidarietà del Gruppo consiliare e dell’intero partito dell’Italia dei Valori. Anche Fiola del PD ha parlato sulla vicenda sostenendo che non si tratta tanto di esprimere solidarietà al Sindaco in quanto egli riuscirà sicuramente a dimostrare la propria innocenza. Per Antonio Borriello del PD bisogna evitare processi mediatici, il Sindaco saprà dimostrare la propria estraneità nella vicenda che lo vede temporaneamente coinvolto. Palmieri del gruppo Liberi per il Sud ha assicurato che anche dai banchi dell’opposizione in Consiglio, seppure non si tratti di esprimere solidarietà, tuttavia non verrà nessun attacco strumentale grazie alla cultura garantista che la contraddistingue.
A questo punto il Consiglio ha cominciato l’esame dell’ordine del giorno, cioè il dibattito sulle linee programmatiche del bilancio di previsione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©