Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli, il Consiglio comunale si è riunito per l'esame del bilancio


Napoli, il Consiglio comunale si è riunito per l'esame del bilancio
21/04/2009, 17:04

Dopo il flop della seduta di ieri, saltata per il mancato raggiungimento del quorum dei 31 consiglieri, il Consiglio comunale di Napoli presieduto da Leonardo Impegno, si è finalmente riunito in tarda mattinata nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino per l'esame della manovra di bilancio 2009. Presenti 35 consiglieri su 61. In apertura, il Presidente ha dato il benvenuto agli alunni del 4° circolo didattico di Torre del Greco in visita al Castello. Subito dopo, la seduta è proseguita con gli interventi ai sensi dell'art. 37 - sono intervenuti i consiglieri Mansueto, Signoriello, Renzullo, Lamura, Ciro Varriale, Schifone, Santoro, Minopoli, Lucci, Vitobello, Ambrosino - . Nel corso degli interventi, alcuni consiglieri (Benincasa, Signoriello, Parisi, Santoro, Minopoli e Simeone) hanno preso la parola per chiedere un confronto tra i presidenti dei gruppi consiliari, per concordare la calendarizzazione delle prossime sedute dell'assemblea cittadina sulla manovra di bilancio. Il Presidente Impegno ha, pertanto, annunciato una riunione con i capigruppo durante il prosieguo delle discussioni ai sensi dell'art. 37, lasciando la guida dei lavori al Vicepresidente Vito Lupo. Prendendo la parola sull'ordine dei lavori, il consigliere Mastranzo ha chiesto che, nel corso della mattinata, una rappresentanza dei consiglieri incontrasse una delegazione di lavoratori della società Elpis per ascoltare le loro problematiche. Anche il consigliere Alvino è intervenuto sulla vicenda Elpis, sottolineando l'opportunità di un incontro per chiarire alcuni aspetti controversi sollevati anche dai revisori dei conti nella loro relazione. Al termine dell'incontro con i capigruppo, il Presidente Impegno ha posto in votazione la proposta di svolgere le prossime sedute sul bilancio nei giorni 27 e 28 aprile nella sede di via Verdi. La proposta è stata approvata all'unanimità. La seduta, presieduta anche dal vicepresidente Vincenzo Moretto, è continuata con le illustrazioni delle questioni pregiudiziali ai sensi dell'art. 41, sulle quali l'assessore Realfonzo è intervenuto annunciando il parere sfavorevole. Le pregiudiziali sono state tutte respinte a maggioranza, con il voto favorevole dei gruppi di An, Forza Italia e Nuovo Psi. La seduta è poi proseguita con l'esame delle questioni sospensive, tutte presentate dalle opposizioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©