Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli, il PdL contro l'aumento della Tarsu


.

Napoli, il PdL contro l'aumento della Tarsu
21/04/2009, 16:04

A Napoli il PdL ha dato inizio ad una battaglia per contrastare l'aumento, giudicato "indiscriminato", della Tarsu, la tassa sui rifiuti solidi urbani, che l'amministrazione comunale propone di aumentare del 60%. "L'elettroencefalogramma del centrosinistra a Napoli è ormai piatto, come dimostra quanto avvenuto anche oggi in Consiglio Comunale dove è mancato il numero legale grazie all'azione ferma e tenace del centrodestra e del Pdl": così il coordinatore cittadino del PdL Marcello Taglialatela ed il vice Maurizio Iapicca, durante l'incontro tenutosi ieri al Maschio Angioino. "Non hanno più né i numeri né la forza politica per governare e quanto sta avvenendo in aula con le seduta sul bilancio dimostra a chiare lettere che l'amministrazione Iervolino non può proseguire nel suo mandato. Il fallimento è totale e la pseudo maggioranza deve prenderne atto quanto prima, anche perché le ricadute negative sui cittadini sono quotidiane come prova l'ipotesi di aumentare la Tarsu del 60%. La città di Napoli non può continuare a permettersi il lusso di avere un'amministrazione comunale incapace di governare. Napoli non merita di vivere una prolungata agonia ed il centrosinistra deve prendere atto che l'esperienza politica ed amministrativa al Comune è terminata. Molto meglio commissariare il Comune di Napoli e consentire ad un commissario di mettere ordine nei conti e nella gestione amministrativa, anche per evitare di colpire i cittadini con aumenti indiscriminati ed ingiustificati della tassazione comunale" - concludono gli esponenti del partito di centrodestra.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©