Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. Il Sindaco regala Morante, De Andrè e Loy al Mammut di Scampia


Napoli. Il Sindaco regala Morante, De Andrè e Loy al Mammut di Scampia
30/09/2011, 15:09

Il romanzo “L’isola di Arturo” di Elsa Morante, l’album “La buona novella” di Fabrizio De Andrè e il film “Le quattro giornate” di Nanni Loy. Questi sono i tre regali del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, alla nascente Mediateca del Mammut di Scampìa. “Ho scelto di regalare 'L’isola di Arturo' perchè amo la trama del racconto, l'ambientazione a Procida che è un’isola meravigliosa, il concetto di isola come terra di speranza e scoperta, anche interiore”, spiega de Magistris in una lettera inviata al Mammut. Il sindaco ha scelto anche di condividere con la Mediateca le note del cantautore genovese ispirate ai Vangeli apocrifi: “'La buona novella' di De Andrè è fra i miei album preferiti perché racconta della religione come elemento di comunanza umana, come cammino di ricerca spiriturale e liberazione delle anime, come tentativo dell'uomo di rispondere ai grandi interrogativi sul senso dell'esistere", scrive il sindaco. Per quanto riguarda invece il film regalato, de Magistris spiega: “'Le quattro giornate' di Loy è un capolavoro al quale sono molto legato. Questo film racconta del 1943, quando Napoli diede vita ad un movimento di ribellione popolare contro le forze nazifasciste diventando la sola città di Italia che si è autoliberata, dimostrando il coraggio e la dignità che anche oggi possiede, oltre che il suo legame a quelli che saranno i valori fondamentali della Costituzione, ancora attualmente da difendere e ancora di profonda attualità”, conclude il sindaco. Il primo cittadino non potrà essere presente oggi all’inaugurazione delle attività del centro territoriale in piazza Giovanni Paolo II, prevista dalle 16.30, perché impegnato con la visita a Napoli del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ma porterà personalmente nei prossimi giorni le tre opere al centro territoriale di Scampìa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©