Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, in Commissione Bilancio i Revisori illustrano il parere sul Bilancio di previsione 2013


Napoli, in Commissione Bilancio i Revisori illustrano il parere sul Bilancio di previsione 2013
12/09/2013, 14:59

NAPOLI - La Commissione Bilancio, presieduta da Elpidio Capasso, ha incontrato oggi il Collegio dei Revisori dei Conti per l’illustrazione del parere relativo alla delibera n. 605 - Bilancio di Previsione 2013 (con la Relazione Previsionale e Programmatica, lo schema di Bilancio pluriennale per il periodo 2013-2015 e il Programma triennale e l’elenco annuale dei lavori pubblici) che il Consiglio esaminerà, insieme alle delibere collegate, nella sessione di bilancio prevista per il 16 e 17 settembre.
Il presidente del Collegio, De Simone, ha esposto il parere che è “favorevole” a seguito della verifica dell’osservanza delle norme di legge e dei regolamenti, della coerenza intera ed esterna del Bilancio e si è soffermato su alcuni punti contenuti nel parere.
Reiterate le osservazioni già espresse nei pareri sulle delibere riguardanti tariffe e regolamenti IRPEF e Tares - con il suggerimento di una metodologia diversa che tenga in considerazione il parametro della differenziazione per scaglioni di reddito e per aliquota -il presidente De Simone si è soffermato sulla necessità di contenere la spesa per incarichi di consulenza esterni e per il personale che deve tener conto del limite imposto del 50% delle spese correnti: in proposito il presidente ha raccomandato attenzione (essendo la spesa del Comune al 49,11%) ed ha comunicato di un imminente incontro con la Procura Generale della Corte dei Conti per una verifica dell’esattezza del calcolo effettuato.
“Grandissima cautela” è inoltre raccomandata nel rispetto del piano di riequilibrio economico finanziario approvato a gennaio, principale punto di riferimento del Bilancio, rilevando una possibile contraddizione tra la prevista dismissione dei beni contenuta nel piano e la previsione di acquisto di nuovi beni immobili contenuta nel Bilancio. Rilevato che il Bilancio rispetta il Patto di Stabilità, il presidente De Simone ha concluso la sua relazione apprezzando l’aumento di risorse destinate a servizi quali gli asili e alla manutenzione stradale.
Sono intervenuti i consiglieri Moretto (che ha rilevato la presenza nei pareri di improprie valutazioni di merito e, invece, l’assenza di osservazioni su particolari criticità, come quella dei “derivati” e della riscossione delle contravvenzioni), Palmieri (che ha chiesto chiarimenti sulle previsioni di acquisto di beni immobili) e il presidente Capasso che, concludendo la riunione e rinviando la discussione al Consiglio, ha rimarcato che osservazioni e critiche sarebbero state di supporto ai consiglieri nell’espletamento dei loro compiti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©