Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. In Commissione il panorama dei servizi e delle problematiche del Patrimonio


Napoli. In Commissione il panorama dei servizi e delle problematiche del Patrimonio
28/09/2011, 12:09

Si è riunita oggi la Commissione Patrimonio e Personale, presieduta da Vincenzo Varriale, che ha incontrato i dirigenti di tutti i servizi afferenti alla direzione centrale patrimonio e il direttore centrale Maida, per mettere a fuoco le attività degli stessi e registrare le criticità al fine di esercitare pienamente la funzione di indirizzo e controllo della stessa Commissione consiliare e del Consiglio su una materia così vasta e cruciale per l’Amministrazione.
I dirigenti, quasi tutti nominati recentemente, sollecitati dal presidente Varriale e dall’intervento dei numerosi consiglieri che hanno parlato – Attanasio, Santoro, Fellico, Marco Russo, Schiano, Antonio Borriello – hanno fatto una carrellata sui servizi di competenza evidenziando per ognuno punti di forza e criticità.
Sono intervenuti l’ingegner Carlo De Sterlich per il servizio Prevenzione e protezione, l’ingegner Ugramin e l’agronomo Consolo per la gestione grandi parchi urbani e la gestione del verde pubblico, il dirigente Bruno Marfè per il supporto alla gestione dei grandi eventi e la gestione del parco macchine del Comune, la dottoressa Silvia Nardelli per il Pon Sicurezza, l’ingegner Di Lorenzo per il servizio tecnico del patrimonio, l’ingegner Iacobelli per il servizio patrimonio e demanio e, infine, la dottoressa Cesarino per il servizio provveditorato e magazzini comunali.
All’illustrazione delle competenze dei singoli servizi si è accompagnata in tutti gli interventi la messa a fuoco delle principali problematiche del Patrimonio: dal rispetto delle norme in materia di sicurezza e prevenzione per le oltre 440 sedi di lavoro del Comune alla gestione dei grandi parchi urbani (14 in tutta la città) e dei parchi a scala di quartiere (32) gestiti dalle Municipalità, dalla gestione di tutto il parco macchine del Comune, compresi gli automezzi commerciali e quelli a supporto dei servizi (con i relativi problemi di assicurazione, di approvvigionamento di carburante e di manutenzione e riparazione dei mezzi) ai numerosi progetti in corso per la diffusione della legalità e la creazione di reti di sicurezza integrata finanziati dal Pon Sicurezza, dalle verifiche e controlli sulla manutenzione svolta dalla Romeo da parte del servizio tecnico del patrimonio, che si occupa anche della dismissione e della riduzione dei fitti passivi, alle criticità dell’ufficio assegnazione alloggi che opera in condizioni difficili sia per problemi di sicurezza (è di poche settimane fa l’aggressione subita da un funzionario dello stesso ufficio) che per il gran numero di procedure da seguire (il più recente bando per l’assegnazione di alloggi ha visto 18.000 domande pervenute) e alla necessaria informatizzazione delle fatture del servizio provveditorato e magazzini.
Tutti i dirigenti hanno evidenziato che le maggiori necessità dei servizi sono legate, oltre che all’urgente ottimizzazione delle procedure, alla scarsità delle risorse finanziarie a disposizione e alla carenza di risorse umane (imminenti numerosi pensionamenti).
La riunione si è conclusa con l’impegno del Presidente Varriale ad organizzare prossime riunioni focalizzate sui singoli servizi e problematiche del patrimonio comunale in vista dell’apposita riunione monotematica del Consiglio, già richiesta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati