Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. In Commissione Scuola confronto sulla refezione scolastica


Napoli. In Commissione Scuola confronto sulla refezione scolastica
12/07/2012, 16:07

In Commissione Scuola, presieduta da Salvatore Pace, si è svolto un confronto con l’assessora Annamaria Palmieri e gli assessori alla materia delle Municipalità sulla bozza di regolamento sulle Commissioni sulla refezione scolastica e sui tempi per l’avvio del nuovo sistema di refezione.
Hanno partecipato, con i loro assessori e, in qualche caso, con i rappresentanti delle Commissioni Scuola Municipali, le Municipalità II, III, IV, VI, VIII, IX, X. Alcune perplessità sulla bozza di regolamento sono state espresse dai rappresentanti della II e VII Municipalità i quali hanno ribadito l’opportunità di meglio differenziare i compiti tra la Commissione Centrale sulla Refezione e la Commissione Municipale che, insieme alla Commissione d’Istituto, costituiscono i tre organi deputati alla valutazione e monitoraggio della qualità del servizio e alla verifica del suo andamento promuovendo la partecipazione degli utenti. Oltre alla differenziazione dei compiti, che potrebbe anche snellire i meccanismi di controllo, è opportuna una maggiore valorizzazione delle competenze delle Municipalità per garantire il decentramento.
La Commissione, su questo punto, ha auspicato che il regolamento, rivisto secondo le indicazioni dei rappresentanti municipali, venga rinviato alle Municipalità stesse ai primi di settembre per l’espressione del necessario “parere”.
Secondo punto sul quale la Commissione ha discusso è quello dei tempi per l’avvio della refezione. Su questo, l’assessora Palmieri ha informato che la nuova gara, che sarà biennale, non potrà essere conclusa prima della fine di settembre. Pertanto, le Municipalità stanno avviando le procedure per una negoziazione che consenta, sulla base del vecchio bando, la copertura del servizio da ottobre a dicembre. Tale soluzione transitoria, ha assicurato l’assessora Palmieri, gode del conforto del Segretario Generale e della Ragioneria.
Il dibattito, al quale hanno partecipato anche i consiglieri Nonno, Fucito, Aniello Esposito, Beatrice, ha toccato diversi aspetti connessi alla refezione: l’opportunità di rivedersi già la prossima settimana con i dirigenti delle Municipalità per discutere delle procedure da attivare e la necessità di evitare che il nuovo bando riproduca gli errori del passato, a partire dalla formazione di veri e propri “cartelli” tra le ditte appaltatrici; la possibilità di introdurre meccanismi che consentano al Comune, con il nuovo bando, di esigere una migliore qualità del servizio e di più attenti controlli atti anche a arginare gli sprechi; la necessità di evitare che nell’assunzione degli “scodellatori” da parte delle ditte vincitrici si intromettano strumentalizzazioni di tipo politico; i criteri della composizione delle diete che, come ha spiegato la dirigente del servizio Carmela Fedele, sono di competenza della Asl potendo il Comune soltanto suggerire variazioni in casi particolari.
Il Presidente Pace ha concluso la riunione annunciando un aggiornamento alla prossima settimana con i dirigenti delle Municipalità in una riunione che affiancherà quella già stabilita dedicata allo sforamento delle spese del personale e alla situazione delle insegnanti precarie.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©