Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. La Commissione Beni Comuni sulle biblioteche comunali


Napoli. La Commissione Beni Comuni sulle biblioteche comunali
19/07/2012, 14:15

La Commissione Beni Comuni, presieduta da Amodio Grimaldi, si è riunita per discutere sul piano di ristrutturazione e valorizzazione delle biblioteche comunali, in seguito ad una mozione – approvatadurante ilbilancio – che destina 200 mila euro alle biblioteche. Presente alla riunione l’Assessora alla Cultura Di Nocera.

In apertura, il presidente Grimaldi ha ricordato come le biblioteche presenti in città, necessitino di una ristrutturazione e di una maggiore valorizzazione che le rendano simili alle biblioteche delle altre città metropolitane. L’Assessora Di Nocera ha spiegato che le 13 biblioteche distribuite in tutte le Municipalità sono aperte dalle 9.00-19.00 (ad eccezione di quella di Pianura che chiude alle 15.00 e quella di San Giovanni che chiude alle 13.00). Per rendere possibile un ampliamento della fascia oraria che consenta di tenere le biblioteche aperte anche la domenica e renderle  luogo di ritrovo per bambini, adulti e anziani, sarebbe necessaria una maggiore disponibilità di personale. Fondamentale – ha detto l’Assessora – diventa così la stretta collaborazione con le associazioni che lavorano nel settore allo scopo di rendere le biblioteche attrattori sociali.

Secondo obiettivo da realizzare è l’informatizzazione, dotando tutte le biblioteche di  Wi-Fi, e utilizzando i 28 computer al momento presenti a Piazza Forcella.

Di Nocera ha inoltre ricordato le idee che ha in programma per valorizzare le biblioteche: il progetto “Abitiamo le biblioteche” sul modello delle public library  anglosassoni, la creazione di una biblioteca alla Sanità nello spazio dell’istituto Froebeliano, la ristrutturazione della Biblioteca “Guido Dorso” di Secondigliano.

Il consigliere Vasquez ha suggerito di stilare un protocollo con le scuole nonché di indire un’assemblea pubblica con i bibliotecari per promuovere la cultura dei libri nei cittadini.

In conclusione, il Presidente Grimaldi ha proposto la realizzazione di progetti pilota in tre biblioteche municipali nelle quali sperimentare la collaborazione con i privati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©