Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. La Commissione Cultura ascolta due iniziative teatrali


Napoli. La Commissione Cultura ascolta due iniziative teatrali
19/03/2012, 13:03

In Commissione Cultura, presieduta da Maria Lorenzi, sono stati presentati oggi, due progetti anche in vista dei prossimi appuntamenti culturali come il Forum Universale delle Culture 2013.
Il primo, illustrato dall’attrice Carmen Luongo, prevede dei laboratori di recitazione e scrittura drammaturgica ispirati al testo “Legami di sangue” di Elena Coccia. Esso coinvolgerà le scuole della città nella realizzazione del processo di riscrittura in senso drammaturgico del testo. Richiesta all’Amministrazione una collaborazione per la sua realizzazione e la disponibilità di uno dei teatri del centro di Napoli, come il San Ferdinando o il Mercadante, per la messa in scena dello stesso.
Il secondo, “Senza posto per i piedi”, si articola in due momenti, ed è stato presentato dall’attrice Antonella Stefanucci e dalla rappresentante dell’Associazione Culturale terre di incontro onlus, Annamaria Travaglino. Tale progetto è liberamente tratto da “Solo Andata” e da “Opere sull’acqua” di Erri De Luca. Esso, sposando uno dei temi centrali del Forum, il “viaggio”, ha lo scopo di proporre una riflessione sul problema dell’immigrazione, concentrandosi sulle differenze culturali e identitarie tra Europa e Africa.
Il progetto, che prevede il coinvolgimento dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, si svilupperà in due momenti: una parte teatrale che si realizzerà attraverso una rappresentazione multisensoriale; una seconda parte che prevede un convegno dal titolo “Dinamismi migratori e conoscenza: l’africanistica e il viaggio del migrante”, con la partecipazione di alcuni tra i massimi etnologi e storici dell’Africa a livello internazionale.
La Presidente Lorenzi, i Vice presidenti del Consiglio Coccia e Frezza, insieme ai consiglieri Antonio Borriello e Palmieri, dopo aver espresso il loro apprezzamento per i due progetti e ricordato l’esiguità dei fondi a disposizione del Comune, hanno ribadito che il Forum rappresenta l’occasione per la concreta realizzazione degli stessi, in particolare del secondo, che ne intercetta appieno i valori della pace e dell’uguaglianza dei popoli. Proposta da Borriello, anche la stipula di un protocollo di intesa tra il Forum delle Culture e l’Accademia di Belle Arti, per consentire a quest’ultima di organizzare e gestire le proprie attività nell’ambito del grande evento.
In conclusione, la Commissione si è riproposta di inoltrare una richiesta all’Amministrazione, per individuare con chiarezza le modalità e i referenti a cui le Associazioni devono rivolgersi per poter aderire al Forum.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©