Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli, la Commissione Politiche sociali incontra l'Assessore D'Angelo


Napoli, la Commissione Politiche sociali incontra l'Assessore D'Angelo
01/08/2011, 13:08

Alla presenza dell’Assessore Sergio D’Angelo si è riunita oggi la Commissione Politiche Sociali, presieduta da Vincenzo Gallotto. Argomento di discussione, ha spiegato il Presidente Gallotto, le preoccupazioni degli Operatori Socio Assistenziali (OSA) in vista dell’apertura del prossimo anno scolastico.
È stata indetta - ha precisato l’Assessore D’Angelo - una gara d’appalto con procedura d’urgenza riservata ad imprese già inserite nell’Albo dei fornitori del Comune, e questo per evitare gli inevitabili allungamenti imposti dalla gara ad evidenza pubblica. A garanzia dei lavoratori è stata poi prevista la clausola del “passaggio di cantiere” che vincola l’aggiudicatario ad assumere il personale fin qui impegnato in possesso di tutti i requisiti formali.
Data di inizio prevista, quella dell’apertura dell’anno scolastico, il 14 settembre, mentre i vincoli imposti dal bilancio previsionale non consentono di andare oltre la pausa scolastica natalizia. In ogni caso, ha chiarito D’Angelo, il capitolato d’appalto consente di proseguire l’attività in proroga se l’Amministrazione sceglierà di non ricorrere ad una nuova gara.
L’Assessore ha poi assicurato che il patrimonio di conoscenze e di esperienza rappresentato dagli operatori sociali sarà salvaguardato nelle forme e nei modi che verranno individuati al termine di un’attenta riflessione sull’intero sistema del welfare. Impossibile, però, non prescindere dai tagli ai trasferimenti statali e regionali, che impongono una riprogrammazione, seppure nel rispetto della quantità delle prestazioni e della qualità del servizio.
I rappresentati sindacali (CGL, UIL, UAP) hanno manifestato le loro preoccupazioni in merito al mantenimento delle caratteristiche peculiari del servizio a seguito della scadenza del contratto prevista il 31/12/2011.
Al dibattito hanno partecipato numerosi consiglieri (Moxedano, Antonio Borriello, Fucito Lebro, Maurino e Santoro) che hanno espresso un giudizio positivo sulla scelta dell’Amministrazione di garantire il servizio dall’inizio dell’anno scolastico e sul ricorso alla gara. Auspicata anche una maggiore razionalizzazione delle risorse che porti ad eliminare sprechi e servizi inutili a vantaggio di quelli veramente indispensabili, preservando l’esperienza accumulata dagli operatori socio assistenziali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©