Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. La Commissione Urbanistica discute dei problemi del centro storico


Napoli. La Commissione Urbanistica discute dei problemi del centro storico
13/12/2011, 15:12

La Commissione Urbanistica, presieduta da Carlo Iannello, si è riunita oggi, su richiesta della Vicepresidente del Consiglio comunale Elena Coccia, per discutere dei problemi legati al recupero del centro storico. Il Presidente Iannello, dopo aver chiarito che la pianificazione urbanistica del centro antico rappresenta un passo fondamentale per lo sviluppo del territorio, ha richiamato l’attenzione sulla necessità di allargare la partecipazione, a livello amministrativo, a comitati e associazioni su una tematica di grande risonanza a livello cittadino.
Numerose le criticità individuate all’interno dell’area da Elena Pagliuca e Fabrizio Ciancaleoni, rappresentanti del Comitato Centro storico, tra cui: l’istallazione, a piazza del Gesù e a S. Domenico, di due pali per la videosorveglianza che intaccano il valore artistico e culturale dell’area (per cui la stessa Commissione auspica si possa arrivare, in tempi brevi, ad una soluzione meno estrema), la mancanza di una visione strategica e di adeguati strumenti di gestione di servizi ai cittadini, fenomeni di disagio sociale e di marginalizzazione delle fasce più deboli. Preoccupante anche l’alto tasso di abbandono scolastico, il forte squilibrio nel valore del patrimonio immobiliare e la progressiva erosione degli spazi pubblici che si trasforma, inevitabilmente, in perdita di abitanti, anche in ragione degli obiettivi di sostenibilità ambientale dettati dal Piano Regolatore. I comitati rivendicano dunque, una maggiore attenzione sui problemi del centro storico attraverso anche l’attivazione di procedure di sorveglianza dei vincoli imposti dal Piano Regolatore e dal Piano di gestione Unesco, in un’ottica di sviluppo equo, sostenibile, ma che soprattutto trasmetta cultura.
La Vicepresidente Coccia si è soffermata sulle criticità di piazza del Gesù, letteralmente maltrattata da interventi poco attrattivi che denunciano la mancanza di cura del territorio. Sollevato anche il problema della vivibilità in alcune zone che versano in uno stato di totale degrado, anche in riferimento al dilagante abusivismo, alla mancanza di parcheggi, di panchine e di adeguata illuminazione.
Renata Ciannella e Sergio Barca, in rappresentanza dell’Assessorato all’Urbanistica, dopo aver ribadito la centralità per l’Amministrazione comunale della riqualificazione del centro storico, hanno comunicato che si è in attesa dello sblocco dei finanziamenti europei, pari a circa 100 milioni di euro, da parte della Regione. Hanno sottolineato infine, l’importanza del dialogo con le Municipalità e con i cittadini per un progetto unitario del centro storico.
I consiglieri intervenuti al dibattito -Caiazzo e Fellico- hanno richiesto il coinvolgimento anche della Commissione Patrimonio ed un confronto continuo tra Assessorato, Consiglio, Comitati e Associazioni, al fine di realizzare una strategia unitaria per la rigenerazione urbana e socio economica del centro antico. Su proposta della Vicepresidente Coccia, l’invito della Commissione Urbanistica affinché questi temi siano trattati e approfonditi in consiglio comunale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©