Politica / Regione

Commenta Stampa

Alla conferenza protesta dei cittadini: “Azioni concrete”

Napoli, maxi ztl e 4,6 milioni per la segnaletica stradale


.

Napoli, maxi ztl e 4,6 milioni per la segnaletica stradale
15/09/2010, 16:09

NAPOLI - Una mobilita' urbana sostenibile non solo nella settimana europea. E' questo l'obiettivo del Comune di Napoli che ha aderito all'iniziativa, seconda grande citta' italiana assieme a Milano, che da domani fino al 22 settembre portera' novita' importanti nella circolazione. Gia' dal 20 settembre saranno attive la pedonalizzazione e la zona a traffico limitato in via Luca Giordano, mentre da lunedi' prossimo via Mezzocannone avra' il varco telematico con il controllo degli accessi nella ztl dei Decumani. Accesso vietato dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 20, il blocco e' continuato nei fine settimana e nei giorni festivi e prefestivi. Da domani partira' anche un programma di manutenzione straordinaria sulla segnaletica stradale, con una spesa di 4,6 milioni di euro. "La Regione Campania - spiega il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino - ha sbloccato un finanziamento gia' assegnato di circa 15 milioni che ci consentira' di riqualificare le strade e migliorare la viabilita'". E sui disagi che i cantieri potrebbero aggiungere alle modifiche nel piano traffico, il sindaco chiede pazienza. "I cantieri - dice - danno fastidio, ma sono anche in funzione di una migliore mobilita'. Se vogliamo strade a posto, e' necessario rifarle". Tra le iniziative collegate alla settimana europea della mobilita' anche un controllo piu' serrato sulle corsie preferenziali da parte degli ausiliari dell'Anm, 12 in tutto, che saranno impegnati su via Marina, corso Garibaldi e via Volta. Per gli studenti delle scuole primarie e secondarie sara' attivato il progetto "Piedibus", un 'autobus umano', formato da una carovane di bambini guidati da due adulti su un itinerario predefinito che raccogliera' passeggeri alle fermate. Dal primo ottobre la maxi ztl sara' attiva sempre nei giorni dispari, dalle 7,30 alle 10,30, con l'aggiunta del giovedi' dalle 15 alle 17.

Presente alla conferenza, oltre alla Isituzioni, anche una delegazione di cittadini che, dopo aver distribuito un “contro comunicato stampa”, ha chiesto al Comune delle iniziative concrete che possano veramente invogliare i cittadini a lasciare a casa l’automobile. Tutti col volto coperto da mascherine, hanno evidenziato alle autorità i problemi della città e gli ostacoli che impediscono, allo stato attuale, di valorizzare quelle iniziative del Comune che, ottime sulla carta, si scontrano con la realtà.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©