Politica / Regione

Commenta Stampa

L'evento organizzato dalla Consulta Regionale Femminile

Napoli, mercoledì incontro delle 403 candidate al Maschio Angioino


Napoli, mercoledì incontro delle 403 candidate al Maschio Angioino
15/03/2010, 15:03

NAPOLI - La Consulta Regionale Femminile della Campania il 2 febbraio ha istituito L’Osservatorio per il rispetto della nuova legge elettorale per monitorare la corretta applicazione della legge. "Oggi abbiamo ottenuto - spiega Monica Maietta presidente della Consulta Regionale Femminile -  una buona presenza di donne nelle liste 403 donne su 1012 candidati". "Per questo abbiamo deciso di riunire mercoledì 17 marzo alle ore 15.30 al Castello Maschio Angioino tutte le candidate,  per invocare la legalità per il rispetto delle regole ed urlare doppia preferenza raddoppia la democrazia".
La Consulta regionale Femminile della Campania composta da donne di partito di associazioni e sindacati, sostiene tutte le candidate e si prefigge l’obiettivo, sicuramente ambizioso, di porsi sopra le parti, ed esclusivamente per le Donne.
L'impegno è diffondere correttamente la Legge Elettorale Regionale della Campania unica nel suo genere, sia per contenuti che per iter legislativo, essendo passata al vaglio anche della Corte Costituzionale.
Nelle linee già tracciate dalla CEDAW (Convenzione per l’eliminazione di ogni discriminazione contro le donne) e dalle donne in Europa, ma anche dalla Costituzione Italiana, le donne non possono e non devono fermarsi al risultato, pur significativo, del varo della legge elettorale regionale della Campania del 27 marzo 2009.
Il rispetto delle e tra le donne si sostanzia quando la politica istituzionale pone regole condivise.
Per questo, da oltre dieci anni, le donne della Consulta Regionale Femminile della Campania insieme agli altri organismi di parità hanno fatto propria la lotta, per una legge sulla rappresentanza al femminile al fine di raggiungere una democrazia paritaria.
La legge della Campania è, oltre che il frutto dell’esercizio consultivo e di pressione dell’organismo stesso, una novità elettorale in Italia.
Per la prima volta si parla di “doppia preferenza” e si abolisce il listino perché le donne sostengono e credono nella democrazia e nella meritocrazia.
La discussione il confronto l’incontro con altre realtà Nazionali su un provvedimento di legge che precorre i tempi non è mai stato affrontato.
Questa legge dovrebbe essere divulgata a livello Nazionale per dare l’opportunità anche alle altre regioni italiane, poiché per la prima volta nella storia del diritto costituzionale si parla di doppia preferenza.

Queste le richieste della consulta.
Noi vogliamo incontri e confronti perché il nostro impegno e lavoro non sia vanificato
Il voto è espressione di democrazia; esprimere 2 preferenze è doppia democrazia.
Auspichiamo che non accada quello che è accaduto in Francia il 52% astensione al voto perché il voto è democrazia!!
Vogliamo dare all’elettore uno strumento innovativo di democrazia che ha il fine ambizioso di apportare cambiamenti prima in Campania e poi auspichiamo in tutta l’Italia
Riteniamo che con le 403 candidate donne rappresentate nelle liste abbiamo dimostrato già una profonda rottura del sistema
Non rispondiamo con l’astensione al voto come è accaduto in Francia noi abbiamo una nuova legge che attraverso la doppia preferenza rafforza la democrazia.
Questa legge è un rafforzamento alla Democrazia
Lo Spot della Rai che sta trasmettendo in questi giorni elude la doppia preferenza.
Reclamiamo l’intervento della Commissione di vigilanza per comprendere ed essere informate se ciò sia giusto ed eventualmente darci delle motivazioni sulla assenza della divulgazione della doppia preferenza
La vigilanza rai deve affrontare con urgenza questa vicenda non può permettere che l’elettore campano e il cittadino Italiano non sia informato e formato sulla legge elettorale del 27marzo 2009.
Per queste elezioni si spenderanno ventisettemilioni e ottantamila settecentosettant’uno e 31 centesimi di euro €27.080.771\\\\31 noi elettori costiamo 3,50 ma non ci viene data la possibilità di essere informata-formata
Per questo motivo le 403 donne Candidate Campane si riuniranno mercoledì 17 marzo alle ore 15.30 al Castello Maschio Angioino per invocare la legalità per il rispetto delle regole ed urlare doppia preferenza raddoppia la democrazia.
A questo punto ci sembra doveroso condividere le responsabilità su come informare l’elettore campano con i candidati presidente pertanto estendiamo l’invito ad intervenire anche ai candidati presidente Caldoro, De luca, Ferrero, Fico augurandoci che tutti insieme possiamo incominciare un azione di cambiamento per la nostra Campania.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©