Politica / Politica

Commenta Stampa

Bisogna dimettersi ora, per non essere incompatibili

Napoli, Milano, Asti, Biella: i presidenti di Provincia si candidano al Parlamento


.

Napoli, Milano, Asti, Biella: i presidenti di Provincia si candidano al Parlamento
09/10/2012, 15:57

MILANO - Il Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, non è l'unico a dimettersi, anche se è l'unico a scegliere il curioso modo di usare una mozione di incompatibilità (escamotage per mantenere il controllo della Provincia passando l'incarico al proprio vice). Anche il Presidente della Provincia di Milano, Guido Potestà, sempre del Pdl, ha presentato le proprie dimissioni. Per ora non ha fornito alcuna giustificazione del perchè abbia deciso di rinunciare al suo ruolo con 18 mesi di anticipo, rispetto alla scadenza naturale, che sarebbe stata il primo gennaio del 2014, quando la provincia di Milano verrà assorbita dalla "città metropolitana". E' probabile che verrà nominato un commissario ad hoc. 
Stessa strada scelta dalla pidiellina Maria Teresa Armosino, presidente della Provincia di Asti. In questo caso però c'è una motivazione ufficiale: gli eccessivi tagli imposti dal governo che, secondo la Armosino, rendono impossibile governare la Provincia. 
Anche il leghista Roberto Simonetti, Presidente della provincia di Biella, ha usato le stesse motivazioni per giustificare le sue dimissioni dal ruolo. 
In realtà, quelle sono solo scuse. La realtà è molto più semplice: mancano 6 mesi circa alle elezioni. E la legge prevede che i presidenti di Provincia sono incandidabili, se non si sono dimessi 6 mesi prima delle elezioni. Poichè le province in questione stanno sparendo (Asti e Biella andranno assorbite nelle province vicine, mentre Napoli e Milano andranno assorbite nelle città metropolitane), restare lì significa che poi, dal primo genniao 2014 saranno tutti disoccupati. E quindi i politici cercano di riciclarsi. Alcuni, come Podestà, addirittura presentandosi con liste personali. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©