Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli, mobilitazione a sostegno delle comunità montane


Napoli, mobilitazione a sostegno delle comunità montane
23/02/2011, 14:02

“Lo stato di assoluta incertezza in cui versano le Comunità montane della Campania, unitamente ai tanti piccoli comuni montani, sta determinando seri problemi sociali, occupazionali (v. emergenza forestali e dei dipendenti pubblici delle CC.MM.) ed economici alle nostre comunità locali con una forte ricaduta ambientale relativa alla cura, prevenzione e manutenzione dei territori montani”.
È quanto dichiara Il Presidente Uncem Campania Donato Cufari, sottolineando come “L’assenza di risorse certe e di un disegno organico per il rilancio funzionale dei nostri Enti montani, rende sempre più fragile il sistema delle realtà interne della nostra Regione”.
Ed è per questo che l’Uncem Campania ha mobilitato tutti gli Amministratori della montagna campana, i Sindaci e Presidenti che “Intendono proseguire, con forte determinazione ed impegno, l’azione a sostegno e tutela delle nostre risorse, dei nostri territori, della nostra gente e del loro diritto a concorrere al loro futuro sociale ed economico. Non assisteremo – aggiunge - in silenzio alla cancellazione della montagna campana ed a decenni di buongoverno degli Enti Locali montani”.
Pertanto l’Uncem Campania ha organizzato per il domani 24 febbraio dalle ore 9,30 alle 14,00, presso la sala Auditorium dell’Isola C3 al Centro Direzionale in Napoli, un incontro/mobilitazione, per un confronto di merito sui nostri Enti e sui nostri territori montani con i rappresentanti della Giunta e del Consiglio Regionale della Campania. Tra questi certamente presenti l’assessore regionale Pasquale Sommese, il presidente della IV Commissione speciale Donato Pica, il capogruppo regionale dell’Udc Luigi Cobellis e il collega Pietro Foglia, la consigliera regionale del Pdl Eva Longo. Hanno assicurato la loro presenza nella forma ufficiale e di rappresentanza istituzionale, anche il Presidente dell’Anci Campania Nino Daniele e i rappresentanti regionali di ogni forza politica, per un confronto di merito sui nostri Enti e sui nostri territori montani.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©