Politica / Napoli

Commenta Stampa

Un pool composto da 25 supertecnici a caccia dei "furbetti"

Napoli: nasce la task force comunale contro gli evasori

De Magistris: "Priorità che porterà vantaggi finanziari"

.

Napoli: nasce la task force comunale contro gli evasori
02/09/2011, 12:09

NAPOLI – Caccia serrata in città ai furbetti che evadono le tasse. Il sindaco di Napoli è in trincea contro gli evasori fiscali, per una battaglia che vale 2 miliardi di euro. Suona la carica De Magistris: la manovra di aggiustamento dei conti da un lato, le misure anticrisi dall’altro, stringono in una morsa il programma della rivoluzione arancione. L’imperativo è incassare, stanare chi non paga, mettendo in campo un pool di periti e tecnici che daranno filo da torcere agli evasori.

“La battaglia all'evasione fiscale, anche per il Comune di Napoli, rappresenta una priorità – spiega la fascia tricolore – per questo è stata promossa una task force preposta proprio a questo scopo, che porterà un vantaggio in termini finanziari per le casse del Comune oltre ad essere un segnale etico di giustizia inviato a tutti i cittadini”. Venticinque tra supertecnici e agenti della tributaria daranno la caccia agli evasori: innanzitutto
la Guardia di Finanza, poi l’Agenzia delle entrate, la Polizia municipale, l’assessorato alla Legalità, la ragioneria del Comune e la Camera di commercio. Soggetti pubblici e privati.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Giunta de Magistris: chi è il peggiore assessore?

Tempo di bilanci anche al Comune di Napoli: chi - secondo lei - è il peggior assessore della squadra targata de Magistris? N.B. Suggerite argomenti per i nostri sondaggi . Si tratta di opinioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere agli utenti di esprimere la loro opinione(e di intervenire).