Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli, Palmieri: “De Magistris dica cosa intende farne dei dirigenti”


Napoli, Palmieri: “De Magistris dica cosa intende farne dei dirigenti”
07/06/2011, 16:06

“Il neo sindaco di Napoli dica senza tentennamenti che intende fare dei numerosi consulenti e dirigenti esterni arruolati con contratto a tempo determinato e che in questi anni e un po’ alla rinfusa hanno fatto il loro ingresso a Palazzo San Giacomo”.

Lo chiede il consigliere comunale Domenico Palmieri, neo eletto al Consiglio comunale di Napoli nelle fila di Forza del Sud, che aggiunge:

“Nel corso della passata consiliatura ebbi modo di rilevare e denunciare a più riprese le numerose anomalie tanto nella gestione del personale, soprattutto dirigente, quanto dei relativi concorsi e nelle reiterate assunzioni a tempo determinato degli stessi. Dirigenti e super consulenti provenienti da ogni dove che nell’ambito di una anomala attività di smembramento degli uffici venivano nei fatti inseriti in pianta stabile a Palazzo San Giacomo”.

“Denunce politiche accompagnate da specifiche interrogazioni - prosegue Palmieri - che, pur trovando poi non pochi riscontri nelle relazioni dei Revisori e della Corte dei Conti non hanno mai trovato risposte e spiegazioni da parte dell’amministrazione precedente”.

“Fa piacere che tra i primi appuntamenti ai quali il neo sindaco di Napoli non ha voluto mancare - aggiunge il consigliere comunale - ci sia stato quello con il personale del Comune. E fa anche piacere che anteponga l’aspetto del rapporto umano a quello lavorativo”.

“Spiace, invece, che De Magistris – conclude Palmieri - voglia rinviare a non si sa bene quando, cioè all’assunzione di atti formali, le determinazioni su un tema così sentito dall’opinione pubblica, che investe procedure e scelte discutibili reiterate per oltre un decennio e che mal si conciliano con le recenti norme che fanno riferimento alla Legge Brunetta sul riordino degli uffici degli enti pubblici”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©