Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli: Palmieri, servono chiarimenti sui derivati


Napoli: Palmieri, servono chiarimenti sui derivati
20/05/2010, 13:05


NAPOLI - "L'allarme del Pm milanese Robledo che indaga in tutta Italia sulle operazioni di finanza derivata degli enti locali e regionali, è assolutamente fondato e drammaticamente serio. Per queste ragioni presenterò nelle prossime ore una nuova minuziosa interrogazione al sindaco di Napoli e all'assessore al Bilancio per sapere se anche il Comune di Napoli è nell'elenco di quelli più esposti o a rischio bancarotta". Lo dice il consigliere comunale del Nuovo Psi al Comune di Napoli, Domenico Palmieri. "Il tutto - aggiunge - ben conoscendo la circostanza che i primi anni di stipula dei contratti di swap producono sempre utile liquidità mentre gli anni a venire portano quasi sempre a galla devastanti sorprese. Il fatto che malgrado numerose sollecitazioni nessuno abbia mai chiarito la ricaduta finanziaria di queste operazioni che appaiono veri e propri salti nel buio e neppure i costi impliciti delle stesse, non può non preoccupare, soprattutto dopo quanto è accaduto in Regione Campania". "L'impressione - conclude Palmieri - è che nessuno al Comune è nelle condizioni di avere contezza della reale esposizione. Neppure il presidente dell'Anci Campania Nino Daniele che, mostrando una curiosa padronanza dei fatti, si è avventurato in stime poco chiare affermando che nella nostra regione sarebbero solo una decina i Comuni a rischio. Enti dei quali non è dato conoscere il nome".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©