Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, Palmieri: “subito chiarimenti Su caso Romeo”


Napoli, Palmieri: “subito chiarimenti Su caso Romeo”
05/01/2012, 17:01

“Ci chiarisca quest’amministrazione se è l’assessorato al Patrimonio ad aver sollecitato la Romeo ad accelerare i lavori all’edificio di via Carbonara per consentire il rientro delle famiglie sfollate al più presto, oppure se, come invece ci risulta, è la Romeo che da almeno un mese chiede, senza al momento ricevere risposta, il via libera a proseguire coi lavori che richiederebbero interventi ulteriori rispetto a quanto preventivato”.

Così il consigliere comunale, Domenico Palmieri, capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, che aggiunge:

“E, ancora, visto che il contratto con la Romeo scade tra otto mesi ma malgrado l’enorme portata economica e sociale della vicenda nessuno ne parla, si spenda anche una parola di prospettiva: di come cioè si intende procedere nella gestione di una risorsa a dir poco sprecata qual è quella del patrimonio immobiliare comunale di Napoli”.

“Non facciamo alcun mistero della nostra preoccupazione - aggiunge il capogruppo di Liberi per il Sud - anche perché sappiamo che sulla testa dell’amministrazione comunale pende intanto la spada del pignoramento di ben oltre cento immobili storici per somme dovute e non trasferite alla Romeo, immobili, peraltro, che fanno parte del patrimonio destinato alla dismissione. Tant’è che, giocoforza, non possiamo non chiederci quanto abbia realizzato e incassato Palazzo San Giacomo dalle dismissioni immobiliari a partire da quando è in corso il contenzioso con la Romeo”.

“Non nascondiamo la nostra forte delusione - conclude Palmieri - per l’incredibile confusione con la quale l’amministrazione De Magistris si sta distinguendo in questa prima fase di governo che si annunciava di cambiamento ma che invece si sta caratterizzano per contraddizioni e esitazioni nelle scelte di governo della città”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©