Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, Pd: Tre proposte sul bilancio per lavoro e sviluppo


Napoli, Pd: Tre proposte sul bilancio per lavoro e sviluppo
14/09/2013, 10:46

NAPOLI - Un Programma triennale per l'inserimento in organico di oltre 800 idonei del Concorso Formez; Uno stanziamento per 2.400 Borse di studio anti-evasione per i Bienni delle Scuole superiori; Un Piano per riservare 200 strutture comunali a start up aziendali con fitto a canone agevolato. Queste le tre proposte per lavoro e sviluppo che il Pd di Napoli, a firma del consigliere comunale Antonio Borriello, ha presentato in vista della discussione in Consiglio del Bilancio di Previsione 2013. Le proposte mirano a creare nuove opportunità per gli studenti della città e per i tanti giovani napoletani che si stanno affacciando al mondo del lavoro. Il tutto applicabile secondo criteri di merito e di sostenibilità economica per le casse comunali.
Di seguito il dettaglio delle proposte del Pd:
1) Mozione di indirizzo per predisporre un Piano Triennale di Assunzione (2013/2015), da concertare con sindacati e rappresentanza degli idonei, per colmare i vuoti della Pianta organica del Comune con profili professionali medi e alti. Il Piano dovrà prevedere: un primo step nel 2013 di 260 assunzioni (con scorrimento dalla graduatoria idonei del Concorso Formez), con contratto a tempo indeterminato, di cui i primi 12 mesi con formula part-time; Un secondo step dal 10/12/2014, con assunzione per altri 280 idonei con le medesime modalità del primo step; Terzo step, in analogia con i primi due, con scorrimento e assunzione per altri 290 idonei a partire dal 10/12/2015.
2) Emendamento al Bilancio di Previsione per istituire, attraverso uno stanziamento di 600mila euro, 2.400 Borse di studio da riservare a studenti dei primi due anni delle Scuole Secondarie di secondo grado, con concessione attraverso parametri di merito e di reddito. Una misura tendente a sostenere le famiglie napoletane nella spesa per libri e attrezzature e a contrastare l'evasione scolastica sempre più diffusa nella fascia d'età compresa tra i 14 e i 16 anni. 
3) "Mozione per la crescita" per impegnare Sindaco e Giunta a predisporre un elenco di 200 beni immobili (locali, capannoni, edifici, terreni) di proprietà del Comune, da destinare in fitto a nuove imprese i cui titolari, attraverso evidenza pubblica, potranno beneficiare per 5 anni di un canone agevolato corrispondente al 5% di quanto dovuto in proporzione al valore del cespite. Un'iniziativa tesa al sostegno della crescita economica e dell'occupazione nei settori produttivi e commerciali della città.
"In questo momento Napoli ha bisogno di iniziative concrete in favore di giovani, occupazione e sviluppo - afferma il segretario provinciale del Pd Gino Cimmino - Con queste tre proposte invitiamo il Consiglio comunale e l'Amministrazione a farsi carico di impegni precisi che, attraverso stanziamenti sostenibili e applicazione di criteri di merito e trasparenza, potranno produrre a stretto giro effetti positivi per il rilancio socio-economico della città". "In particolare - aggiunge il deputato del Pd Massimiliano Manfredi - abbiamo voluto rispondere alle legittime istanze dei tanti ragazzi che, dopo essere risultati idonei in seguito al Concorso Formez, attendono di essere inseriti nella Pianta Organica del Comune. Con la nostra mozione riteniamo che, nel rispetto del vigente tetto del 40% di turn over, in tre anni si possa procedere all'assunzione di oltre 800 giovani risorse assai funzionali ai fabbisogni tecnici e professionali dell'Ente".

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©