Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. Presentata in Consiglio la delibera sulla partecipazione di Napoli all’America’s Cup


Napoli. Presentata in Consiglio la delibera sulla partecipazione di Napoli all’America’s Cup
29/09/2011, 11:09

Il Consiglio Comunale, presieduto da Raimondo Pasquino, si è riunito oggi nella sede di via Verdi alla presenza di 42 consiglieri per discutere della delibera di proposta al Consiglio sulla costituzione della società di scopo per la programmazione, progettazione e realizzazione dell’America’s Cup World Series Events nelle stagioni 2012 e 2013 e per la presa d’atto del protocollo d’intesa tra Regione Campania, Provincia di Napoli, Comune di Napoli, Autorità Portuale di Napoli, Bagnolifutura s.p.a e Unione degli Industriali di Napoli per la realizzazione, nell’area di Bagnoli della 34ª America’s Cup World Series Event nelle stagioni 2012 e 2013. Nel corso degli interventi ai sensi dell’art.37 dei consiglieri Crocetta, Santoro, Fiola, Borriello, Fucito, Aniello Esposito e Moretto l’Aula, su proposta del vicepresidente Coccia , ha osservato un minuto di silenzio in ricordo degli “scugnizzi napoletani” caduti durante le Quattro giornate di Napoli. Sui temi sollevati dai consiglieri intervenuti relativi all’infiltrazione camorristica durante la Festa dei gigli a Barra ed all’intervista rilasciata dal presidente del consiglio Pasquino su presunti privilegi dei consiglieri comunali, è intervenuto il Sindaco che ha ribadito l’impegno a difendere le tradizioni popolari impedendo che la camorra le utilizzi per acquisire consensi dalla cittadinanza. De Magistris ha anche ribadito l’impegno dell’antipolitica a contrasterà i privilegi pregressi, perché “si può fare politica con passione e con le mani pulite”. Anche il presidente Pasquino ha riconosciuto il ruolo importantissimo del Consiglio Comunale, anticipando che l’Amministrazione si farà carico di modificarne il regolamento al fine di migliorarne il lavoro. Subito dopo il Sindaco de Magistris ha spiegato all’Aula lo spirito della delibera. I tempi ristretti per l’approvazione della stessa, ha detto, si spiegano con quelli della trattativa con gli organizzatori dell’evento internazionale, che richiedono o un’immediata adesione o una rinuncia. Il primo degli eventi previsti, infatti, si svolgerà nell’aprile 2012, e questa data così ravvicinata ha richiesto rapidissimi tempi di lavoro per tutte le istituzioni coinvolte. Se l’appuntamento internazionale vedrà la luce, Napoli, attraverso Bagnoli, potrà dimostrare di essere la città che guarda al futuro, e potrà approfittare di questa opportunità per mettere finalmente la parola fine al capitolo della bonifica dell’area e della consegna delle opere già terminate. Il vice Sindaco e Assessore all’Ambiente Tommaso Sodano ha, poi, spiegato nel dettaglio gli aspetti operativi legati allo svolgimento degli eventi, sottolineando che le regate non intralceranno in alcun modo i lavori per la bonifica dei fondali, per la quale è già in corso la gara e per la quale occorreranno almeno due anni. Settecentomila, secondo una prima stima, saranno i visitatori attesi per ogni evento velico. L’Assessore ha poi spiegato il motivo della presenza dell’Unione Industriali nella società di scopo che sarà costituita per la gestione dell’evento, sottolineando che la partecipazione degli imprenditori avviene in forma associativa e che la chiusura dell’attività della società è stata fissata a fine 2014 a scopo solo prudenziale, non potendosi escludere una cessazione anticipata di attività.
Al termine della relazione, è iniziato il dibattito, aperto dall’intervento del presidente della Commissione Diritti e Sicurezza, Gaetano Troncone.  Dopo la relazione dell’Assessore Sodano, si è aperto un dibattito che ha visto molti interventi. Sono intervenuti i consiglieri Moxedano, Troncone e Attanasio (Italia dei Valori), Vasquez, Pace, Iannello e Rinaldi (Napoli è tua), Fucito e Crocetta (Federazione della Sinistra) Nonno, Moretto (Popolo delle Libertà) Lebro (UdC), Fiola e Antonio Borriello (PD), Palmieri (Liberi per il Sud), Ciro Borriello (SEL), Santoro (FLI). Negli interventi dei consiglieri si sono espresse diverse posizioni in merito ai nodi più importanti in discussione: la natura mista pubblico-privato della società di scopo da costituire e l’opportunità o meno che nella stessa sia presente l’Unione Industriali, la necessità di rispettare le opzioni strategiche del piano regolatore e di non compromettere i tempi della bonifica di Bagnoli, l’auspicio che l’evento dell’America’s Cup funga, anzi, da acceleratore della stessa, la questione della rimozione o messa in sicurezza della colmata a mare, i costi dell’acquisizione del marchio, i tempi di chiusura della società di scopo, la provvisorietà delle opere da realizzare, il coinvolgimento della società civile, il ruolo del Consiglio nelle decisioni importanti per la città. Su questi argomenti, i consiglieri hanno preannunciato la presentazione di mozioni, ordini del giorno ed emendamenti alla delibera. Nella replica, l’assessore Sodano ha sottolineato la positività della discussione che, per quanto riguarda Bagnoli, sarà ripresa dal Consiglio nella prossima seduta monotematica, ha riconfermato la positività per Napoli dell’evento. Nel merito, l’assessore Sodano ha rassicurato l’Aula sull’insussistenza del rischio che le strutture provvisorie possano permanere sul territorio al termine dell’evento; ha ribadito l’importante ruolo della Camera di commercio da coinvolgere nella realizzazione degli eventi sull’intero territorio della città; ha riconfermato la data della chiusura della società di scopo (la data del 2014 è motivata dai tempi per la rendicontazione dei fondi europei); ha infine, sulle questioni della composizione della società di scopo ed ha chiesto che, sulla misura della partecipazione dell’Unione Industriali, il Consiglio dia mandato al Sindaco di concordare con le altre istituzioni eventuali variazioni rispetto a quanto previsto dal protocollo d’intesa già firmato. Il Consiglio ha quindi esaminato la prima mozione, illustrata dal consigliere Moxedano, contenente l’esplicita previsione della conclusione della società di scopo al 31 dicembre 2013, la relazione semestrale della stessa al Consiglio sulle attività svolte e che gli eventuali utili siano reinvestiti nel disinquinamento dell’area. La mozione è stata approvata a maggioranza con il voto contrario di Nonno e Lebro e l’astensione di Iannello, SEL, PD, PDL Napoli. La seconda mozione, presentata da Santoro, contenente la previsione che ai componenti del consiglio di amministrazione non sia assegnato alcun compenso, è stata approvata a maggioranza con l’astensione di SEL, PD e Iannello.
La terza mozione, anche questa illustrata da Fucito, ribadisce i contenuti della prima mozione e impegna fin d’ora a sollecitare il Ministero all’erogazione dei fondi necessari alla rimozione della colmata e comunque alla bonifica dell’intera area che dovrà iniziare entro il 31 dicembre 2013, è stata approvata a maggioranza con il voto contrario di Lebro e l’astensione di Iannello, PDL Napoli, PD e SEL. Dopo l’approvazione a maggioranza delle tre mozioni di accompagnamento si è discusso dei due emendamenti a firma di Fucito ed altri. Il primo ribadisce l’assoluta indispensabilità del voto del Comune di Napoli che opererà in ogni votazione affinchè non sia prorogata la durata della società di scopo e che sia reso noto al Consiglio comunale il contratto stipulato da Bagnolifutura con ACEA ; l’emendamento è stato approvato a maggioranza con il voto contrario dei gruppi PD, PDL Napoli, FLI e del consigliere Lebro e l’astensione del gruppo SEL e dei consiglieri Attanasio e Iannello. Identica votazione anche per il secondo emendamento, strettamente collegato al primo. A questo punto il Sindaco ha ringraziato il Consiglio comunale tutto, ed in particolare le forze di opposizione per lo spirito collaborativo e costruttivo in questa sfida per il rilancio della città.  Il Presidente Pasquino ha poi messo in votazione per appello nominale, su richiesta del consigliere Lanzotti, la delibera n. 916 relativa alla costituzione della società di scopo a r.l. per la programmazione, progettazione e realizzazione dell’America’s Cup World Series Events nelle stagioni 2012 e 2013- Variazione di Bilancio 2011- Presa d’atto del Protocollo d’intesa tra Regione Campania, Provincia di Napoli, Bagnolifutura s.p.a. e Unione Industriali di Napoli per la realizzazione, nell’area di bagnoli, della 34^ America’s World Series Event nelle stagioni 2012 e 2013. Al termine della votazione il Presidente ha comunicato che l’atto è stato approvato con 40 Si e 3 astenuti (Ciro Borriello, Iannello e Troncone) ed ha sciolto la seduta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©