Politica / Parlamento

Commenta Stampa

NAPOLI, PRESENTATA LA NUOVA GIUNTA IERVOLINO


NAPOLI, PRESENTATA LA NUOVA GIUNTA IERVOLINO
05/01/2009, 17:01

Fumata bianca da Palazzo San Giacomo: al termine di giornate di intenso lavoro e di contatti con gli esponenti del Pd, ieri sera, a sorpresa, il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino ha annunciato di aver ultimato la lista dei nomi della squadra del Comune rinnovata in seguito alla bufera giudiziaria scaturita dall'inchiesta sul Global service. Nella tarda mattinata di oggi è avvenuta la presentazione ufficiale della composizione della nuova Giunta. La Iervolino non ha parlato di "rimpasto", ma di un vero e proprio rinnovamento, per quanto possibile, dell'esecutivo: sono infatti ben sei su dieci, sottolinea, le nuove nomine in sostituzione dei vuoti lasciati dai due assessori arrestati, due dimissionari e Giorgio Nugnes, morto suicida. Le "new entries" sono: Enrica Amaturo, preside della Facoltà di Sociologia della Federico II, con delega al Personale, all'Utilizzo delle Risorse Umane e alla Riforma della macchina comunale; Paolo Giacomelli - già direttore del settore Igiene Urbana nella Capitale - con delega ai Rifiuti, al quale spetterà l'arduo compito di far decollare il sistema della differenziata nel Comune partenopeo; Riccardo Realfonso, ordinario di Economia Politica all'Università del Sannio, con delega al bilancio; il giovane editore Diego Guida, a capo del comparto denominato Decoro e Arredo Urbano; Marcello D'Aponte, docente universitario di Diritto del Lavoro, con delega al Patrimonio, Demanio, Assegnazione di immobili, Sicurezza abitativa; e infine Paquale Belfiore, ordinario di composizione architettonica a napoli, preposto all'edilizia Pubblica e Privata. Sostanzialmente invariato l'assetto della parte restante della squadra, con le conferme delle deleghe per il vice Santangelo e per tutti gli altri assessori, fatta eccezione per Gennaro Mola. "Ripartiamo con nuove energie e provate competenze al servizio della città" - ha detto stamani la Iervolino, ma il varo della nuova Giunta comunale "post Global service" si colloca al culmine di un periodo travagliato non solo per le vicende giudiziarie di questi ultimi tempi, ma anche per le polemiche divampate all'interno del Partito Democratico: ne sono la prova le dimissioni, annunciate stamani in una lettera indirizzata a Walter Veltroni, di Luigi Nicolais dal proprio incarico di segretario provinciale del partito, decisione maturata proprio nel clima di formazione del nuovo esecutivo partenopeo. "E' mancata una svolta coraggiosa che consentisse di recuperare la fiducia dei cittadini" - ha dichiarato Nicolais spiegando di aver optato per le dimissioni per il venir meno delle condizioni idonee allo svolgimento del suo incarico.

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©