Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli: presentato il piano di gestione del centro storico

Patrimonio unesco, volano di sviluppo per la città

.

Napoli: presentato il piano di gestione del centro storico
02/02/2011, 13:02

NAPOLI - Il centro storico come volano di sviluppo della città di Napoli, questo l'obiettivo del piano di gestione del centro storico Unesco di Napoli. Il centro storico di Napoli è iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1995. L’esigenza di elaborare un Piano di Gestione nasce da una richiesta ufficiale dell’Unesco rivolta a tutte le città che hanno sui propri territori siti tutelati. L’obiettivo è definire e programmare gli interventi per mantenere nel tempo l’integrità dei siti stessi, in modo da preservarli per le future generazioni.
Il Piano elaborato dal Comune di Napoli vuole essere uno strumento in grado di individuare i punti di equilibrio tra cultura ed economia, tra identità e turismo, tra tutela e sviluppo. Le sue azioni sono rivolte verso la conservazione e la tutela di tutto il patrimonio materiale, anche di carattere non monumentale, vale a dire l’edilizia storica “minore”, che è il vero portatore dei valori per cui il centro storico di Napoli è stato iscritto nella Lista.
La tutela comporta la rivitalizzazione della rete di attività presenti nel tessuto storico urbano partenopeo: turismo, produzione, commercio, con particolare riferimento alle produzioni dell’artigianato locale. Ma questa tutela non si deve tuttavia tradurre in una serie di vincoli sull’uso dei beni culturali tutelati; al contrario, deve concretizzarsi in azioni mirate alla tutela attiva, che punta sì al restauro e al recupero del patrimonio soggetto a degrado, ma guarda anche alla rivitalizzazione dei siti, all’innesco di processi “virtuosi” che ripristinano non solo l’aspetto dei monumenti ma anche la fruizione da parte della collettività, producendo ricadute positive anche sulla componente sociale ed economica.
Infine, è necessario promuovere ogni iniziativa di collaborazione tra gli Enti proprietari di strutture di notevole rilievo storico e artistico che favorisca l’uso e la gestione del patrimonio pubblico. Con questa finalità, l’Amministrazione Comunale intende procedere alla stipula di “Patti” di collaborazione con i soggetti coinvolti per competenza nel processo di riqualificazione e conservazione del centro storico: Direzione regionale per i Beni Artistici e Paesaggistici della Campania, Regione Campania, Arcidiocesi di Napoli, Ente Autonomo Porto, Provincia di Napoli, Agenzia per il Demanio, Asl Napoli 1, le Università.
Sarà necessario anche creare un organismo di gestione in grado di mettere in moto e seguire le fasi di attuazione del Piano e di agire da “camera di compensazione” nella quale convergono e trovano mediazione interessi pubblici e privati, Enti e residenti.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©