Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli. Problematiche delle aree verdi in Commissione Ambiente


Napoli. Problematiche delle aree verdi in Commissione Ambiente
11/11/2011, 14:11

Nuovo incontro oggi, in Commissione Ambiente, sulle problematiche del verde a Napoli con particolare riferimento alle questioni della potatura, della sicurezza e della messa a dimora di nuovi alberi. In apertura, il presidente Carmine Attanasio, ha annunciato l’intenzione di inviare a tutti i Presidenti di Municipalità una lettera per l’individuazione di aree dove avviare una sperimentazione in vista del bando per la realizzazione e la gestione di spazi verdi non attrezzati aperto anche ai privati. Annunciato anche l’avvio di un’interlocuzione con l’Assessore regionale all’Ambiente per l’assegnazione di fondi comunitari che consentano l’attuazione della legge 14/92 che prevede la messa a dimora e la manutenzione di alberi per i nuovi nati.
Il dirigente del Servizio Grandi parchi Luigi Ugramin, dopo aver fatto il punto sugli interventi già messi in atto, ha chiarito che attualmente è possibile intervenire solo sulle criticità in quanto la programmazione soffre della carenza di risorse. Tutte le segnalazioni di eventuali pericoli vengono quindi puntualmente e immediatamente verificate con sopralluoghi. Comunicato anche il bisogno di strumenti e mezzi più efficienti (come le piattaforme per la potatura) per consentire gli interventi su alberi di alto fusto, mentre la messa a dimora di alberi vede attualmente il completamento del precedente appalto per via Orazio. Da non tralasciare, come ha ricordato il Dirigente del servizio Grandi parchi urbani Enzo Campolo, è poi l’aspetto dell’annaffiatura senza la quale i nuovi alberi non sono in grado di resistere alle stagioni più calde.
Il Direttore del Dipartimento Ambiente ,Giuseppe Pulli, che ha annunciato la riorganizzazione di tutti i settori che si occupano del verde, ha spiegato che la voce principale della spesa sostenuta dall’Amministrazione per questa materia riguarda quasi esclusivamente il personale e da sola, senza
investimenti, vanifica lo sforzo di cambiamento di prospettiva nella gestione del verde che richiede progettazione, adeguata dotazione finanziaria e apertura alle innovazioni come il coinvolgimento dei privati.
I consiglieri intervenuti al dibattito Vernetti, Fellico e Schiano hanno richiesto informazioni e chiarimenti agli uffici sulle risorse disponibili, sottolineando la necessità di una programmazione, di maggiori risorse e di interventi rapidi per risolvere le criticità segnalate.
Sul punto, il presidente Attanasio ha annunciato la possibilità per i cittadini di segnalare eventuali situazioni di pericolo utilizzando l’indirizzo mail della commissione commissione.ambiente@comune.napoli.it.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©