Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, Scalfarotto (PD): "rammaricato per la scelta del PD napoletano"


Napoli, Scalfarotto (PD): 'rammaricato per la scelta del PD napoletano'
09/03/2012, 14:03

«Nonostante, grazie al sindaco De Magistris, in città si respiri un clima nuovo e più aperto rispetto alla difesa e alla promozione dei diritti civili di tutte le cittadine e i cittadini, il PD locale non ha ritenuto di inserire tra le cinque mosse strategiche previste nulla che ne parli in maniera esplicita e, appunto, programmatica. Gli interventi che di questo si sarebbero dovuti occupare sono stati destinati al calderone di interventi della sessione plenaria, tra l’altro calendarizzati al termine dei lavori».

Ivan Scalfarotto, Vicepresidente del Partito democratico, membro della Comitato nazionale diritti del PD, alla vigilia della Conferenza programmatica prevista in città per il 9 e 10 Marzo, esprime il proprio rammarico perché dai lavori preparatori e dal programma degli incontri la questione dei diritti civili e delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans siano stati sottovalutati e posti in posizioni marginali.

«Avevo dato la mia disponibilità a partecipare all'assemblea, ma dal programma e dal calendario dei lavori mi è stato evidente che un intervento che ponesse i diritti civili in linea con le altre emergenze che Napoli si trova ad affrontare nel suo presente e per il suo futuro, non fosse particolarmente benvenuto. Peccato per l'occasione persa: in particolare se si tiene conto che il Commissario Andrea Orlando e la Presidente del Forum Diritti civili, Alessia Schisano, hanno sin qui prodotto un importante lavoro che non otterrà la necessaria valorizzazione proprio mentre l'amministrazione comunale si colloca tra le più attive in Italia.»

«Sono assolutamente intenzionato a dare il mio contributo al Partito democratico napoletano e a fare in modo, in particolare, che esso non occupi posizioni di retroguardia su questi temi. Per questo - ha concluso Scalfarotto - il 22 marzo, insieme ad Alessia Schisano e a Marianna Panico, incontrerò tutte le associazioni rappresentative del mondo GLBT a Napoli.»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©