Politica / Napoli

Commenta Stampa

Lunedì prossimo vertice del Comitato per la sicurezza

Napoli, sicurezza a rischio tra faide di camorra e micro-delinquenza


Napoli, sicurezza a rischio tra faide di camorra e micro-delinquenza
27/03/2014, 15:10

I morti ammazzati e spesso finanche carbonizzati, i furti negli appartamenti sempre più numerosi e violenti. Nelle ultime settimane Napoli e il suo hinterland sono tornati al centro della cronaca nera per una serie di episodi inquietanti. Da un lato le faide di camorra, dall'altro la micro-delinquenza sempre più agguerrita e pronta ad ogni tipo di aggressione per portar via anche magri bottini economici.
I napoletani rischiano, in mezzo alla strada come a casa propria. Ed in questo clima la prossima settimana il Ministro degli Interni, Angelino Alfano, sarà a Napoli per presiedere la riunione del Comitato nazionale ordine e sicurezza pubblica.
Al tavolo istituzionale ovviamente ci saranno i vertici delle forze dell’ordine e della magistratura. Occorre mettere in atto azioni mirate e concrete per rispondere tanto alla ferocia della Camorra, che sana i propri conflitti interni con sempre maggiore efferatezza (sette morti carbonizzati tra metropoli e provincia negli ultimi mesi), quanto alla micro-criminalità che negli ultimi tempi ha fatto registrare, ad esempio, picchi di colpi negli appartamenti. In alcuni casi, non rari, anche quando le case non sono vuote per l'assenza temporanei di chi le vive.
L'allarme sociale insomma è alto e si spera che la riunione del Comitato su ordine e sicurezza non finisca per rappresentare la classica montagna che partorisce il topolino ma serva a fornire ai napoletani maggiore sicurezza.

Commenta Stampa
di Paolo Trapani
Riproduzione riservata ©