Politica / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, sul lungomare liberato il concerto di Ferragosto


Napoli, sul lungomare liberato il concerto di Ferragosto
10/08/2012, 14:02

La tradizione della musica meridionale e delle melodie popolari italiane saranno le protagoniste del tradizionale concerto di Ferragosto a Napoli, organizzato dall'amministrazione cittadina, grazie al contributo della Camera di Commercio del capoluogo campano. Ad animare la serata saranno le melodie della 'Nuova Compagnia di canto popolare' e 'Antonio Infantino con i tarantolati di Tricarico' che scalderanno il Lungomare Liberato (via Caracciolo - Bivio Viale Dohrn), a partire dalle 21.30 del 15 agosto.

Un appuntamento da non perdere per gli appassionati della musica tradizionale, i turisti e i cittadini e le cittadine che trascorreranno le vacanze a Napoli, uno spettacolo inserito nella splendida cornice del lungomare liberato, teatro, in questi mesi, di numerosi eventi musicali, culturali e sportivi che hanno visto una grande partecipazione di cittadini, turisti e famiglie.

Il divertimento e la passione della musica popolare, poi, saranno garantite dalle biografie dei gruppi che si alterneranno sul palco di via Caracciolo. La "Nuova Compagnia di Canto Popolare"nasce nel 1970 con il preciso intento di diffondere gli autentici valori della tradizione del popolo campano. Lo straordinario successo che il gruppo ottiene al Festival di Spoleto del 1972 e del 1974 segna il suo lancio internazionale: da allora la Nccp ha ripetutamente partecipato a tutti i più importanti festivals d'Europa e d'oltreoceano, tra cui Edimburgo, Helsinki, Berlino (Festwochen), Theàtre des Nations (Caracas 77,Amburgo 79),Buenos Aires, Festival delle Fiandre, Zurigo, Salisburgo, Parigi (Theatre de la Ville), Atene (Lycabettus theatre), Israele, Spoleto Usa, Belgrado(Teatro Kolarca) Sidney(Opera House), Hong Kong,Singapore, Sofia (Sala Bulgària), Londra (Riverside studios), Tokyo(Sogetsu Hall), San Paolo (Sesc Pompeia) e tanti altri.

Un beckground d'eccezione anche per Antonio Infantino, un "tarantolato dell’Arte", architetto, musicista, pittore, poeta (uno dei maggiori esponenti della "beat generation italiana"), regista teatrale, antropologo, in ogni campo il suo passaggio lascia il segno che, con i suoi 'Tarantolati di Tricarico', ha creato un repertorio unico utilizzando la particolare sonorità linguistica del dialetto Lucano, che genera un accompagnamento musicale d'eccezione fatto di accordi minimi sorretti da una potente base percussiva. Si ricorda agli utenti che continua ad essere disponibile, a tariffe agevolate, il parcheggio di viale Dorhn gestito da Napoli Park.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©