Politica / Regione

Commenta Stampa

Una città da scoprire, che ha sete di riscatto

Napoli, un Natale ricco di eventi


.

Napoli, un Natale ricco di eventi
07/12/2010, 16:12

NAPOLI - Napoli si racconta tra innovazione e tradizione, sacro e profano. 44 concerti, 10 rappresentazioni teatrali, visite guidate ogni week end, 23 mostre e oltre 60 performances tra artisti di strada, guarrattele e posteggia, 2 piste di pattinaggio, di cui per la prima volta una allestita al Centro Direzionale. Questi i numeri del Natale a Napoli 2010, un racconto che si snoda dall'otto dicembre fino al sei gennaio, composto da fiere natalizie, artisti di strada e spettacoli all'aperto, animazione per bambini e concerti all'interno di siti culturali.
Napoli è femmina. Sinuosa, luminosa e oscura, opulenta e zingara... Napoli è tutta da scoprire, e, come una donna, cela i tesori più preziosi nel suo cuore più antico. Chi viene a visitare Napoli non incontrerà una città, ma il mistero di una storia millenaria che viene raccontata dai monumenti, dai palazzi nobiliari, dai castelli e dalle chiese, dagli slarghi che inaspettatamente si aprono alla fine di un vicolo, dalle maestose piazze da cui si irradia un quartiere.

Napoli è una città che non ha mezze misure, che suscita colpi di fulmine e odii improvvisi, ma è una città che, come appunto una bella donna, non si può ignorare.

È questo il motivo per cui il cartellone di eventi creato per le festività natalizie "Il Natale dei contrasti; Napoli si racconta" ha scelto di sottolineare le sue antinomie, ospitando spettacoli, concerti, rappresentazioni teatrali, ma anche giocolieri, funamboli e cantastorie.

È un programma ricco e vario, diffuso in tutta la città, che aggiunge magia all'atmosfera già unica che Napoli sa regalare; un programma che, spero, risponderà alle attese dei visitatori, ma anche a quelle dei napoletani.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©