Politica / Parlamento

Commenta Stampa

NAPOLITANO A MANCINO, CSM NON INTERFERISCE CON ATTIVITA' PARLAMENTARE


NAPOLITANO A MANCINO, CSM NON INTERFERISCE CON ATTIVITA' PARLAMENTARE
01/07/2008, 16:07

 

Non può esservi "dubbio od equivoco sul fatto che al Csm non spetti in alcun modo quel vaglio di costituzionalità. I pareri del Csm sono dunque destinati a rilevare e segnalare le ricadute che le normative proposte all'esame del Parlamento si presume possano concretamente avere sullo svolgimento della funzione giurisdizionale".

E' uno dei passaggi della lettera inviata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al vicepresidente del Csm Nicola Mancino, che l'ha letta nel plenum in corso, nel quale dovrà essere approvato il parere sul provvedimento per la sicurezza e in particolare sull'emendamento salva-processi.

"Confido che nell'odierno dibattito e nelle deliberazioni che lo concluderanno - continua il capo dello Stato - non si dia adito a confusioni e quindi a facili polemiche in proposito. La distinzione dei ruoli e il rispetto reciproco, il senso del limite e un costante sforzo di leale cooperazione, sono condizioni essenziali ai fini della tutela e della valorizzazione di ciascuna istituzione, delle sue prerogative e facoltà".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©