Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Napolitano attacca il CSM: "Non interferisca con il Parlamento"


Napolitano attacca il CSM: 'Non interferisca con il Parlamento'
17/06/2009, 09:06

Nuovo affondo del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano - che è anche, per Costituzione, Presidente del Consiglio Superiore di Magistratura - contro lo stesso CSM. Questa volta ha accusato il CSM di aver creato una "contrapposizione esagerata" con la politica e che non deve "interferire nella fase delle decisioni del Parlamento".
E' la seconda volta in pochi giorni che il Presidente Napolitano rimprovera il CSM. Lo scorso 9 giugno aveva rimproverato i magistrati di avere perso prestigio perchè hanno incriminato politici ed altri nomi noti. Ed è anomalo che il Presidente del CSM e il garante della Costituzione attacchi tanto la categoria. Ma si è visto che Napolitano non vede di buon occhio i magistrati, sin da quando scattò l'operazione della Procura di Salerno contro gli abusi della Procura di Catanzaro, di cui era stato vittima anche De Magistris. Il che dà da pensare e tanto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©