Politica / Politica

Commenta Stampa

L’affondo arriva dal deputato Giorgio Sorial

Napolitano “boia”, l’attacco del Movimento 5 Stelle

Grillini accusano il Capo dello Stato di “cucirsi la bocca”

Nella foto il presidente Giorgio Napolitano
Nella foto il presidente Giorgio Napolitano
28/01/2014, 13:33

ROMA -  Il Movimento 5 Stelle attacca Napolitano. L’affondo arriva dal deputato Giorgio Sorial che si scaglia contro il Capo dello Stato, definendolo un “boia” che  “avalla  posizioni”  per “cucirci la bocca”.   Il riferimento è al dibattito sul decreto Imu-Bankitalia, "un regalo da 7,5 miliardi di euro alle banche" sul quale "la maggioranza vuole la tagliola".

Dibattito intrecciato a quello sulla legge elettorale, che dovrebbe essere votata in aula prima della fine del mese, nei piani della maggioranza e di Fi, voto che i 5 stelle puntano invece a rinviare.

La "tagliola" dipende dalla "insindacabile decisione della presidente della Camera Boldrini, ma Napolitano - ha spiegato Sorial - sa bene che se intervenisse a garanzia delle opposizioni la tagliola non ci sarebbe: Grasso e Boldrini hanno dimostrato di essere succubi delle sue decisioni".

Quanto all'annuncio ripetutamente dato dal leader M5S Beppe Grillo della messa in stato d'accusa del presidente della Repubblica, "non escludo - ha affermato il capogruppo stellato al Senato Maurizio Santangelo - che a breve questo atto venga formalizzato".

Ma su questo tema, ha precisato, "siamo d'accordo tutti, probabilmente non sarà necessaria la consultazione on line" come quella in corso sul blog Beppegrillo.it sulla legge elettorale.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©