Politica / Parlamento

Commenta Stampa

NAPOLITANO: COSTITUZIONE, QUESTIONE ANCORA APERTA


NAPOLITANO: COSTITUZIONE, QUESTIONE ANCORA APERTA
10/09/2008, 17:09

"Credo che in Italia sia ancora una questione aperta la piena identificazione che ci dovrebbe essere da parte di tutti nei principi e nei valori della Costituzione repubblicana che sono rispecchiati nella Costituzione europea richiamata nel Trattato di Lisbona". Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, rispondendo ad una domanda dei giornalisti sulla caduta di tensione che c'è in vari paesi europei rispetto ai motivi originari che furono alla base della costruzione europea quale strumento per mettere fine agli orrori creati dalla guerra e dal nazi-fascismo.
 

Da Helsinki il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto esprimere, "non solo un sentimento di solidarietà al giudice Giacomo Montalbano, la cui villa è stata bersaglio di un attentato incendiario, ma una riaffermazione dell'importanza dell'impegno di tutti magistrati che, come lui, lottano per l'impegno alla legalità anche con sacrificio personale e gravi rischi". Il capo dello Stato lo ha detto, a proposito del giudice della Corte d'Appello di Caltanissetta, incontrando i giornalisti e riferendo di avere manifestato queste convinzioni al procuratore nazionale antimafia Piero Grasso che ha incontrato nella capitale finlandese, dove partecipa a un convegno dell'Ocse sulle nuove schiavitù.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©