Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Napolitano firma legge "anticrisi" e decreto correttivo


Napolitano firma legge 'anticrisi' e decreto correttivo
03/08/2009, 13:08

Oggi, in base a quanto si è saputo, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha firmato oggi sia la legge di conversione in legge del decreto "anticrisi", sia un decreto legge che contiene alcune correzioni alla legge suddetta. In particolare il decreto legge dovrebbe depotenziare quello che è stato definito il "lodo Bernardo", che impedisce alla Corte dei Conti di sanzionare chi arreca danni all'erario; stabilisce il completamento dei lavori per il Ponte di Messina entro il 2016; esclude dall'immunità dello scudo fiscale coloro che sono accusati di reati gravi. Inoltre il decreto prevede che, nel caso di costruzione di centrali nucleari, ci sia il parere vincolante del Ministro dell'Ambiente. Per quanto riguarda il problema dell'oro della Banca d'Italia, al Presidente Napolitano è bastata l'assicurazione verbale che nulla verrà fatto senza il parere positivo della BCE.
Naturalmente c'è da considerare che la legge firmata è una legge; il decreto legge è un provvedimento che ha valore solo per due mesi, ma poi deve essere convertito in legge, se no decade. In quanto alle assicurazioni verbali... lasciamo perdere. Da un governo che ha governato in 6 degli ultimi 8 anni senza mai dire una verità, cosa ci si può aspettare?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©