Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"La disoccupazione giovanile, primo problema"

Napolitano: "Il Paese ha gli anticorpi giusti contro corruzione"


Napolitano: 'Il Paese ha gli anticorpi giusti contro corruzione'
23/07/2010, 12:07

ROMA - Cerimonia del ventaglio (così chiamata perchè questo è quello che viene regalato, un ventaglio disegnato che è un'opera d'arte) per il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Ed occasione per il Presidente della Repubblica di sminuire un po' gli scabrosi reati che stanno uscendo fuori dalle indagini sull'eolico e sulla cosiddetta P3. Napolitano infatti ha detto: "Ci indigna e allarma  l'emergere di fatti di corruzione e trame inquinanti da parte di squallide consorterie,  ma la nostra democrazia dispone di anticorpi: la reazione morale dei cittadini, i principi costituzionali, le leggi per applicare tali principi". Poi ha continuato dicendo che i magistrati devono indagare, ma "senza cedere al massacro tra e nelle istituzioni".
Durante la dichiarazione si è anche parlato dei lati decisamente deludenti dell'economia italiana. Ma lo ha fatto con un tono molto ottimistico, sinistramenti simile a quello usato dai rappresentanti di governo: "Occorre guardare avanti e misurarsi con le sfide del futuro. Nessun catastrofismo sulla situazione dell'Italia, ma consapevole realismo nel valutare la situazione. Si sta risalendo la china da una crisi pesante". Anche se poi ammette che "il problema dei giovani non impegnati è il problema numero uno dell'Italia". Infile elogia la manovra finanziaria che il governo sta approvando a colpi di fiducia, perchè "fa fronte alle esigenze di stabilizzazione finanziaria di consolidamento dei bilanci dei nostri Stati e insieme di crescita delle nostre economie"; di conseguenza invita l'opposizione a guardare ''al di là delle  divergenze e delle tensioni manifestatesi sui contenuti del decreto che sta per essere convertito in legge e anche al fine di tenere aperta la ricerca di risposte a problemi e domande che non hanno trovato sbocco nel confronto finora svoltosi''.
Insomma un Napolitano sempre più adagiato a sostegno e a difesa del governo, e quindi contro i cittadini.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©