Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il Presidente fissa termini inderogabili

Napolitano: "La crisi c'è, ma bisogna approvare la Finanziaria"


Napolitano: 'La crisi c'è, ma bisogna approvare la Finanziaria'
08/11/2010, 20:11

Giorgio Napolitano non entra nel merito delle varie ipotesi degli scenari del Governo, ma fissa una priorità "inderogabile", ovvero l'approvazione della Finanziaria. Il Governo va avanti, punta - come chiesto da Bossi e ribadito oggi - ad approvare il federalismo entro Natale e non cadrà su richiesta: dovrebbero essere i finiani a sfiduciare il Cavaliere.
"La crisi di fatto c'è"- ribadisce Bocchino- “sta a Berlusconi decidere. Si dimetta e ricostituisca un nuovo Governo con un nuovo programma, sostenuto da una maggioranza allargata all'Udc.”
Le elezioni restano possibili, anche per la Lega, anche a marzo, purché il federalismo sia approvato. Ipotesi dunque, ma c'è una priorità da rispettare ed è Napolitano a fissarla: il Presidente, fa sapere il Quirinale, pur "non entrando nel merito di alcuni degli scenari politici evocati in varie sedi nella giornata di oggi, presta soprattutto attenzione alle scadenze di impegni inderogabili per il Paese", verificando in particolare "le previsioni relative alla approvazione in Parlamento della legge di stabilità e della legge di bilancio".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©