Politica / Parlamento

Commenta Stampa

NAPOLITANO: LO SCONTRO CONTINUO INDEBOLISCE LE ISTITUZIONI


NAPOLITANO: LO SCONTRO CONTINUO INDEBOLISCE LE ISTITUZIONI
16/03/2008, 19:03

"Se la politica si riduce a un incessante gridare e ad uno scontro continuo, le più colpite e vulnerabili sono le Istituzioni". Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano richiama nuovamente i partiti. Campagna elettorale già calda, e il capo dello Stato, da Santiago del Cile, parla attraverso il quotidiano El Mercurio: “I cittadini cadono continuamente nella tentazione di allontanarsi non solo dai partiti ma dalla politica”. Napolitano si trova in Cile per una visita di stato che avrà inizio domani. “Sono convinto - afferma fra l’altro ai giornalisti cileni - che la politica può ritrovare il suo ruolo fondamentale e insostituibile nella vita pubblica e nella coscienza dei cittadini trovando il modo di evitare esasperazioni e imbarbarimenti che indeboliscono in modo fatale la sua forza di attrazione e persuasione”. Nell’intervista, Napolitano parla dei rapporti fra Italia e Cile. Li definisce di ottimo livello, citando le relazioni continue che si sono intensificate fra le istituzioni centrali e regionali dei due paesi. “Con il Cile - conclude Napoletano - abbiamo visioni comuni su tutti i temi di rilevanza internazionale e siamo accomunati da una visione fondata sulla volontà di affrontare i problemi attraverso il dialogo e di puntare alla pace, alla difesa della democrazia, dei diritti e della dignità dell'uomo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©