Politica / Politica

Commenta Stampa

Videomessaggio del Capo dello Stato per il 2 giugno

Napolitano: "Nuova legge elettorale e niente inconcludenza dei partiti"


Napolitano: 'Nuova legge elettorale e niente inconcludenza dei partiti'
01/06/2013, 14:05

ROMA - Videomessaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in occasione del 2 giugno. Un videomessaggio che è anche una strigliata ai partiti: "Vigilerò perché non si scivoli di nuovo verso opposte forzature e rigidità e verso l'inconcludenza, né per quel che riguarda scelte urgenti e vitali di politica economica e sociale, né per quel che riguarda la legge elettorale e riforme istituzionali più che mai necessarie. Se tocca ancora a me rivolgervi quest'anno il messaggio per il 2 giugno, è perché ho accettato - sollecitato da molte parti - l'onore e il peso di una rielezione a presidente. Ma ho compiuto  questo gesto di responsabilità verso il Paese, confidando che le forze politiche, a cominciare da quelle maggiori, sappiano mostrarsi a loro volta responsabili. Il primo banco di prova sta nel discutere e confrontarsi tra loro liberamente, ma con realismo e senso del limite, senza mettere a rischio la stabilità politica e istituzionale, in una fase così delicata della vita nazionale". 
Poi si è concentrato sul problema lavoro: "n queste settimane", ha detto,  ci si sta muovendo "seriamente in direzioni nuove anche in Europa, dove ormai si impone all'ordine del giorno come problema numero uno quello del creare occasioni e prospettive di lavoro per vaste masse di giovani che ne sono privi". 
Ha poi parlato dei festeggiamenti di domani: "Il 2 giugno lo celebriamo nel modo più sobrio, riducendo all'essenziale lo stesso omaggio che non può mancare alle forze armate che servono con onore, anche lontano dal Paese, la bandiera nazionale e - con l'apporto del volontariato civile - la causa della solidarietà insieme con quella della sicurezza". 
Infine ha concluso fissando l'appuntamento all'anno porssimo: "Di qui al 2 giugno del prossimo anno, L'italia dovrà essersi data una  prospettiva nuova, più serena e sicura - ha proseguito nel suo messaggio -. Andiamo avanti con coraggio per potervi riuscire.  Ancora un augurio. Viva la repubblica!". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©