Politica / Politica

Commenta Stampa

“Questo governo è senza dubbio a termine”

Napolitano: per le riforme “18 mesi sono un periodo appropriato”


Napolitano: per le riforme “18 mesi sono un periodo appropriato”
02/06/2013, 21:24

Per le riforme, tra cui quella urgente del sistema elettorale, 18 mesi sono un tempo appropriato. È questo quanto sostiene il Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Per il Presidente della Repubblica "è quello che ci vuole per un processo complesso" ma per quanto riguarda le riforme che toccano il suo ruolo dichiara: "Di presidenzialismo non parlo né oggi né mai".
Dopo la cerimonia del 2 giugno, nei giardini del Quirinale, Napolitano esprime "apprezzamento per quello che hanno fatto le forze politiche",in riferimento al governo di larghe intese, tanto caro soprattutto agli esponenti del Pdl. "Una scelta che comporta sacrifici da parte dei singoli partiti, una scelta - ha aggiunto Napolitano - eccezionale e senza dubbio a termine".
“Non dirò nulla sul contenuto delle riforme istituzionali e su questo tema, sia oggi che nel futuro, resterò assolutamente neutrale", ha aggiunto ancora il presidente Napolitano. Il tema del presidenzialismo, per il Capo dello Stato è una “questione all'ordine del giorno della Commissione che si sta costituendo e sarà discussa nel comitato di esperti".
Per quanto riguarda la riforma sulla legge elettorale, Napolitano ha dichiarato: “I partiti non devono essere più attaccati "alla propria bandiera, al proprio modello", di legge elettorale: "questa volta bisogna uscirne"e ciò non significa che si debba tornare per forza ad un proporzionale puro”. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©