Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Appello ad un maggiore "senso di responsabilità"

Napolitano, risponde ai membri laici del Csm


Napolitano, risponde ai membri laici del Csm
01/12/2010, 22:12

ROMA – Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in una lettera indirizzata al vicepresidente del Csm, Michele Vietti, ha lanciato un appello al "senso di responsabilità" cui dovranno attenersi tutti i componenti del consiglio. Il numero uno del Quirinale, ha poi spiegato che in un momento così difficile e delicato per la politica italiana, la sua "responsabilità di Capo dello Stato deve prevalere rispetto a interventi su questioni che riguardano la dialettica interna al consiglio".
Quanto alla giustizia, Napolitano né ha sottolineato la complessità del sistema, lacerato da contrapposizioni e disfunzioni varie, ma chiamato ad esercitare un ruolo essenziale, intervenendo su situazioni che incidono sulla serenità dei singoli e di tutta la collettività. Rispondendo poi sul tema delle anticipazioni di stampa dei lavori del Csm, ha spiegato che "il ripetersi di improprie anticipazioni potrebbe rendere opportuna l’introduzione nel regolamento interno, di ulteriori, specifiche previsioni che modifichino l’attuale disciplina, al fine di scongiurare questo grave inconveniente".
Sulle pratiche di tutela, ha ribadito infine la sua perplessità sulla natura e l’efficacia di un istituto che si risolve in una dichiarazione unilaterale, esposta al rischio di una ulteriore spirale polemica.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©