Politica / Politica

Commenta Stampa

De Magistris: "Basta con la politica dei Berlusconi"

Nasce il Movimento Arancione, ipotesi quarto polo

Poi conferma: "Non mi candiderò, voglio essere sindaco"

Nasce il Movimento Arancione, ipotesi quarto polo
12/12/2012, 18:26

ROMA, 12 DIC – Una lista "orizzontale" che potrebbe presentarsi alle prossime elezioni e che individui "il suo leader nel territorio". Queste le prime parole del sindaco di Napoli Luigi de Magistris dal palco del teatro Eliseo di Roma dove comincia oggi l'avventura del Movimento Arancione. “Basta ai partiti personali dei Berlusconi, dei Di Pietro, dei Casini e dei Fini. Ci vogliono partiti fatti da persone da storie che sono nei territori” incalza ancora de Magistris a margine della manifestazione del movimento. Il sindaco di Napoli ha confermato di non volersi candidare alle politiche: “Continuerò a fare il sindaco fino alla fine del mandato, ma appoggerò chi sta organizzando una lista per il movimento Arancione. Auspico che si tratti di una lista orizzontale che non sia una verniciatura per il riciclaggio di vecchie cose”.

“Noi di Rifondazione salutiamo molto positivamente la nascita del Movimento Arancione e lanciamo la proposta di costruire tutti insieme un quarto polo contro le politiche di Monti”. Così il segretario di Fds-Prc, Paolo Ferrero, arrivando al Teatro Eliseo, a Roma, alla presentazione del Movimento Arancione. Un quarto polo “composto dal Prc, Idv, i Verdi, gli Arancioni e tutte le liste civiche. Una lista unitaria anche perdendo ognuno il proprio simbolo”.

Mentre Di Pietro fa sapere all’Ansa: “L'Idv ha il suo simbolo, una sua fisionomia e il suo impegno politico”. Bisognerà dunque vedere adesso come vorranno comportarsi i deputati dell’Idv rispetto al Movimento arancione di de Magistris, se stare insieme perdendo il simbolo o se dare un appoggio esterno fatto di alleanze politiche. Insomma sarà tutto da verificare, la cosa certa è che l’esperienza arancione cominciata oggi potrà sicuramente portare una ventata nuova in un periodo difficile per la politica nazionale. Da vedere adesso le coalizioni, le alleanze e i giochi politici. Intanto sul sito del movimento è presente il manifesto politico in versione scaricabile. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©