Politica / Napoli

Commenta Stampa

Natale 2012, Pisani: “Nero e pericoloso"


Natale 2012, Pisani: “Nero e pericoloso'
28/11/2012, 13:59

“Quest’anno il Natale, oltre che nero, sarà estremamente pericoloso per milioni di cittadini. Non più la spensieratezza di tavole imbandite e la gioia di regalare bei giochi ai propri  bambini. La forte epidemia di licenziamenti, l’aumento impressionante dei disoccupati, che, secondo le recenti statistiche, ad oggi si attesta al 10,6%, percentuale destinata purtroppo a salire per il 2013, di precari, che ha registrato nel 2012 un incremento del 21,4% rispetto al 2008, e cassaintegrati, che ha raggiunto numeri impressionanti, e le impossibilità per questi di far fronte, oltre al sopravvivenza quotidiana, alle obbligazioni assunte, anche in passato prima della crisi, con banche e finanziarie e con Equitalia, che la disastrata situazione attuale rende impossibile da pagare, portano i contribuenti italiani ad una condizione di totale disperazione che bisogna subito arrestare prima di trovarci dinnanzi all’ennesima tragedia”. Ad affermarlo è l’avvocato Angelo Pisani, presidente del Movimento AntiEquitalia e leader dell’associazione NoiConsumatori, il quale, soffermandosi sull’aumento delle condizioni di disagio e sulle difficoltà che il popolo italiano continua a subire a causa di “una crisi senza eguali che ha fatto chiudere le aziende, ha gettato in mezzo alla strada milioni di famiglie e nega il futuro ai giovani” e sulle problematiche legate alle metodologie usate da Equitalia “che non dà tregua e respiro ai contribuenti tartassati e vessati”, ha ribadito che: “Per evitare e prevenire altre tragedie e disordini il Governo deve intervenire d’urgenza con una sospensione controllata delle azioni esecutive, una moratoria e dei provvedimenti ad hoc di gestione dei debiti per agevolare gente che oramai non ha più niente da perdere. Bisogna agire subito senza se e senza ma, non c’è più tempo da perdere”. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©