Politica / Regione

Commenta Stampa

Nauticsud, Lino Ferrara: Promozione turistica, da Elton John a De Mita stessi orrori


Nauticsud, Lino Ferrara: Promozione turistica, da Elton John a De Mita stessi orrori
22/02/2011, 10:02

 Napoli – “Dopo le bacchettate dell’Unione Europea per l’ennesimo scandaloso sperpero di denaro pubblico, 800 mila euro per finanziare il concerto di Elton John alla festa di Piedigrotta, con il pretesto di promuovere il Territorio Campano per ripagarlo da anni di malagestio – dichiara Lino Ferrara, il presidente del Nauticsud, il salone internazionale della nautica che si svolge a Napoli, che prosegue - La nuova governance regionale, alla quale ha guardato con tanta fiducia la classe imprenditoriale, dà il peggio di sé con la delibera n° 832 del 26/11/2010, che ha per oggetto “Sviluppo e promozione turismo”, a firma del neo Assessore al Turismo della Regione Campania, in quota all’UDC, nonché vicepresidente della giunta, Giuseppe De Mita”.

“Si impegnano 2 milioni di euro per il solo primo semestre 2011, soldi pubblici che hanno ricevuto la corale critica per le modalità di impiego dalla Regione Campania alla Bit di Milano – prosegue Lino Ferrara - poi maldestramente difesa dai soli “commensali ed aspiranti tali” e ancora peggio saranno impegnati, nel sistema fieristico campano, finanziando in maniera unilaterale solo ed unicamente due fiere tecniche, per soli operatori del settore, organizzate entrambe dal vicepresidente della sezione turismo dell’Unione Industriali di Napoli: Borsa Mediterranea del Turismo e Thermalia. Le fiere coinvolgeranno solo buyer che verranno a Napoli ad incontrare tour operator che tutto vendono tranne che la Campania, se non in maniera molto residuale, mentre le mete più vendute sono sempre le solite destinazioni estere, dimostrando così una completa incompetenza politica da sottoporre alla Corte dei Conti e presentare interpello scritto in Consiglio Regionale al Presidente Caldoro, uomo equilibrato e di buon senso”.

Non ci sta Lino Ferrara ai “rumors” che arrivano dell’entourage organizzativo che lo definiscono un terrorista utilitaristico e dichiara: “Come ho già fatto in passato in occasione del precedente scandaloso finanziamento in favore della Fiera della Casa, 800 mila euro impegnati in tempo record di 24 ore, poi fortunatamente, bloccato dalla mia denuncia evitando così un ennesimo sopruso ai contribuenti campani, sono pronto a ricorrere fino alla Corte dei Conti per questo cattivo impiego di denaro pubblico.

Lino Ferrara presenta la sua visone per gli investimenti in favore dell’attrazione turistica e del sistema fieristico: “Le istituzioni non devono finanziare gli organizzatori di fiere dopando il mercato, noi organizzatori dobbiamo imparare a confrontarci con esso. , ma siccome il mercato è stato danneggiato dalla disastrosa amministrazione pubblica che la politica ci ha riservato negli ultimi anni, il territorio, e con esso il tessuto di imprese, va sostenuto per la tanto attesa ripresa, ed i sostegni devono andare alle imprese che intendono promuoversi attraverso il Sistema Fieristico Campano, vanno, ovvero, sostenute proporzionalmente al capitale proprio investito, livelli occupazionali garantiti e regolarità contributiva certificata, lasciandoli liberi di scegliere a quale manifestazione aderire, in funzione di servizi e qualità, OFFERTI, mettendoci in condizione di fare gli imprenditori con dignità e non con modus da questuanti”.

Infine Ferrara conclude precisando che: “Mi spendo personalmente per Nauticsud, - salone Internazionale della Nautica da Diporto- che sarebbe un’opportunità irripetibile per il territorio e ci tengo a precisare che NAUTICSUD non è mio, ma é un marchio della MOSTRA D'OLTREMARE SpA società a capitale pubblico: Comune di Napoli, Regione Campania, Provincia di Napoli, Camera di Commercio di Napoli; proprio le stesse Istituzioni che dovrebbero sostenere il TERRITORIO devastato invece dalla cattiva amministrazione pubblica”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©