Politica / Politica

Commenta Stampa

79 i voti a favore, 42 contrari e 9 astenuti

Nel M5Stelle prevale la linea dura, espulsione per Gambaro

Adesso la “parola” passa agli attivisti della rete

Nella foto Adele Gambaro
Nella foto Adele Gambaro
18/06/2013, 09:06

ROMA  - Prevale la linea dura nel Movimento 5 Stelle che alla  fine per mezzo dei propri  parlamentari ha deciso di espellere  la  senatrice Adele Gambaro, accusata di aver criticato la gestione del movimento da parte di Beppe Grillo.

Un allontanamento - che ha registrato 79 i voti a favore, 42 contrari e 9 astenuti - che dovrà  essere confermato, per divenire effettivo, dalla pronuncia degli attivisti in Rete.  La decisione e' arrivata nella tarda serata di ieri, dopo oltre quattro ore di riunione a porte chiuse, preceduta da una lunga serie di assemblee di gruppo nei giorni scorsi al Senato, senza la diretta streaming inizialmente annunciata.

Dalla riunione emerge molto chiaramente che il parlamentare che si oppone alla linea politica dettata dall'ex comico genovese ha altissime probabilità di essere cacciato, con buona pace dell'assenza di vincolo di mandato, prevista dalla Costituzione per senatori e deputati.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©