Politica / Regione

Commenta Stampa

Il Partito di Di Pietro “ostaggio” di de Magistris

Nello Formisano cacciato via dall’assemblea dell’Idv


.

Nello Formisano cacciato via dall’assemblea dell’Idv
09/11/2012, 11:38

NAPOLI – Un partito in pezzi, una compagine politica che in pochi giorni ha perso credibilità politica ed istituzionale. La vicenda umana e politica di Nello Formisano, ex coordinatore regionale del partito che nella mattinata di ieri ha lasciato la compagne di Di Pietro insieme al collega Donadi, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ciò che invece è apparso subito chiaro è il ruolo del sindaco di Napoli Luigi de Magistris che, giunto all’assemblea ‘scortato’ dal fratello Claudio, ha fatto subito intendere le linee guida del suo pensiero che spazia tra un incalzante interessamento per le sorti del partito ed il suo neonato movimento arancione. Amarezza, delusione, indignazione questi i sentimenti di tanti simpatizzanti del partito di Di Pietro, dei quadri dirigenti che a Napoli e in Campania continuano ad avere un ruolo strategico. L' addio dell'on. Nello Formisano, ha lasciato tutti sbigottiti, pur nella certezza che ognuno ha buoni motivi per fare ció che fa. L’onorevole Formisano è stato letteralmente cacciato via dalla sala dove era in corso l’incontro con parole che hanno rasentato l’ingiuria. Uno scontro frontale tra Palagiano e Formisano proprio su una scelta che, se da una parte appare essere una sponsorizzazione del presidente Di Pietro, dall’altra rappresenta senza ombra di dubbio quel famoso “cacio sui  maccheroni” che Luigi de Magistris attendeva da tempo.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.