Politica / Politica

Commenta Stampa

Nitto Palma: Se chiede grazia non significa accetti condanna

Nitto Palma e Stefano Rodotà sulla grazia a Berlusconi

Stafano Rodotà: Non esistono condizioni per concedere grazia

Nitto Palma e Stefano Rodotà sulla grazia a Berlusconi
16/08/2013, 16:27

ROMA – Sulla grazia eventualmente richiesta dal legale di Berlusconi si pronuncia anche Francesco Nitto Palma, senatore Pdl ed ex ministro della Giustizia, durante il talk show di Klaus Davi KlausCondicio. ''L'eventuale richiesta di grazia non significherebbe di per sé accettazione della condanna e non escluderebbe in alcun modo altri mezzi di impugnazione della sentenza della Cassazione, quale, ad esempio, il ricorso in sede europea. E attacca chi scrive il contrario: “Lo fa per non nobili ragioni''.
La nota del presidente Napolitano e’ commentata anche dal giurista Stefano Rodotà, intervistato da Radio Capital, che non vede le condizioni che consentano di concedere la grazia: “Spiragli per la grazia nella nota di Napolitano? Non ne vedo, non ci sono le condizioni, tra tre anni non so cosa potrebbe accadere, ci potrebbe anche essere una situazione di emergenza umanitaria, ma oggi come oggi no ". "Napolitano ha escluso che la grazia arrivi motu proprio e poi per la grazia sono fissate condizioni specifiche che fanno perno sul carattere umanitario della decisione".

Commenta Stampa
di Francesca Galasso
Riproduzione riservata ©