Politica / Regione

Commenta Stampa

Nola: incontro sindaco ministro Affari Generali della Costa d'Avorio


Nola: incontro sindaco ministro Affari Generali della Costa d'Avorio
21/07/2009, 18:07

Il Sindaco, avv. Geremia Biancardi, ha incontrato questa mattina, il Ministro per gli Affari Generali della Costa d’Avorio, M.me Agnes Amon Tanoh.
Al centro dell’incontro, il costruendo ospedale “San Paolino da Nola”, che sorgerà presso Koria, nella provincia di Koun Fao, che servirà altri 160 villaggi.
M.me Tanoh ha voluto ringraziare di persona il Sindaco, quale primo cittadino di Nola, per tutto l’affetto ed il contributo che la città ha dato e potrà continuare a dare.
Il Ministro ivoriano ha anche donato al Sindaco Biancardi una croce, intrecciata a mano dai bambini poveri della missione ed un elefantino di legno scolpito a mano (in allegato la foto), in segno di riconoscenza e di gratitudine.
“L’ospedale San Paolino per la nostra comunità significa davvero tanto – ha affermato M.me Tanoh –. Per noi è la vita, è una benedizione ed è per questo che i nostri bambini hanno voluto che io portassi in dono a Nola questa Croce intrecciata dalle loro mani. Questo è stato il primo passo, ora, però, c’è bisogno di passare ai fatti. Abbiamo bisogno di aiuti concreti per regalare una speranza a tante famiglie e siamo sicuri che Nola non ci deluderà, anche grazie al sostegno dell’associazione “…e ti porto in Africa”, che sta davvero facendo tanto per il nostro futuro”.
“Carità e solidarietà sono principi in cui crediamo fermamente e sono anche l’essenza del messaggio Paoliniano – ha risposto il Sindaco Biancardi –. Posso assicurare a M.me Tanoh, che Nola farà tutto il possibile affinché non venga negato il diritto fondamentale di ogni essere umano: il diritto alla vita e alla tutela della salute. L’ospedale San Paolino rappresenta per la provincia di Koun Fao, un’occasione irripetibile e imperdibile. Per questo saremo al fianco della repubblica ivoriana e dell’associazione “…e ti porto in Africa”, pronti a sensibilizzare la cittadinanza e sostenere tutte quelle iniziative volte alla costruzione dell’ospedale, che, non dobbiamo dimenticare, sarà intitolato al nostro patrono San Paolino”.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©