Politica / Parlamento

Commenta Stampa

NOMINE CO.RE.COM E REVISORI ASL, GRIMALDI: SORTEGGIARE TRA I PROFESSIONISTI CON IL CURRICULUM DAL PIÙ ALTO PROFILO


NOMINE CO.RE.COM E REVISORI ASL, GRIMALDI: SORTEGGIARE TRA I PROFESSIONISTI CON IL CURRICULUM DAL PIÙ ALTO PROFILO
03/11/2008, 08:11

Dopo aver presentato due proposte di legge finalizzate alla riduzione della spesa pubblica, che prevedono, tra l'altro, la riduzione dell'indennità di funzione dei consiglieri regionali che fanno parte degli uffici di presidenza, l'abolizione delle auto di servizio e la soppressione della norma che prevede i rimborsi chilometrici per i consiglieri, Massimo Grimaldi, Presidente del Gruppo federato Nuovo Psi- MpA in consiglio regionale propone di sorteggiare i professionisti del cda del Co.Re.Com e dei revisori delle Asl per superare finalmente la logica delle lottizzazioni. "All'ordine del giorno del prossimo consiglio, che si svolgerà presumibilmente la prossima settimana- spiega Grimaldi- ci sono le nomine dei componenti del Cda del Co.Re.Com e dei revisori dei conti e del collegio sindacale delle Asl e delle Aziende Ospedaliere: un'occasione unica per imboccare un percorso verso la moralizzazione della politica. Noi proponiamo di fare una prima selezione basata sui curricula dei professionisti, e di procedere poi ad un semplice sorteggio di quei curricula rispondenti a rigidi criteri di alta professionalità, perché il professionista "baciato dalla sorte" possa svolgere il ruolo al quale viene chiamato con approfondita coscienza, non dovendo rispondere alla logica di nessun partito e di nessun esponente politico, ma solo alla sua esperienza ed alla sua capacità. Questo metodo-aggiunge Grimaldi- ci sembra l'unica via d'uscita dalla pratica abusata della lottizzazione, sempre condannabile ed inaccettabile nei casi del Corecom, organo che dovrebbe garantire il pluralismo dell' informazione  e dei revisori delle Asl: nominarli attraverso lo spoil system, con il quale vengono indicati anche i direttori sanitari ed i manager, significa far sì che controllati e controllori appartengano tutti alla stessa Maggioranza".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©