Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Nuova delirante proposta del governo italiano

Non hai i soldi? Bene, puoi andare in vacanza a metà prezzo


Non hai i soldi? Bene, puoi andare in vacanza a metà prezzo
23/12/2009, 14:12

ROMA - Nuova proposta del governo italiano per le persone "economicamente svantaggiate": una vacanza a prezzi scontati. A condizione che il richiedente sia una persona a basso reddito, con figli a carico e tutta una serie di altri paletti, si può richiedere on line, tramite Internet, al Ministero del Turismo, un buono, che copre il 45% dei costi della vacanza. Naturalmente si tratta di vacanze in bassa stagione e in alberghi convenzionati. L'idea è stata presentata dal Ministro per il Turismo, Michela Brambilla, che ritiene sia un ottimo volano per rilanciare il turismo nazionale. "Grazie ai buoni vacanze stimoleremo un giro d’affari nel settore turistico che si aggira intorno ai 170 milioni per le sole strutture ricettive. Mentre considerando anche ristoranti, centri sportivi, servizi di trasporto e musei l’indotto sarà di circa il triplo", ha detto il Ministro.
C'è da chiedersi questa gente dove vive. Secondo il governo e la Brambilla, la gente che non ce la fa a mettere in tavola un pranzo decente 30 giorni al mese, dovrebbe trovare i soldi per andare in vacanza, andare nei ristoranti, nei centri sportivi e così via? E' facile immaginare che questa iniziativa farà la fine della social card: tanto pubblicizzata, se ne parlerà a lungo, ma poi non sarà utilizzata da nessuno o quasi. E comunque non servirà ad aiutare le persone che hanno un basso reddito.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©