Politica / Regione

Commenta Stampa

Nonno (Pdl): “Non pagano case famiglia: la sinistra vuole affidare servizi alle sue cooperative”


Nonno (Pdl): “Non pagano case famiglia: la sinistra vuole affidare servizi alle sue cooperative”
22/03/2011, 11:03

Il consigliere comunale del Pdl Marco Nonno denuncia l’inefficienza dell’amministrazione comunale sulle Politiche sociali in riferimento a quanto sta accadendo al Municipio sulla discriminazione tra i “semiconvitto” e le “case famiglia”. “Il Comune di Napoli – spiega Marco Nonno – ha accomunato ritardi nei pagamenti dei semiconvitto e delle case famiglia che vanno dai 24 mesi ai 36 mesi. Adesso sta accadendo l’assurdo: i soldi sono arrivati, li hanno in cassa ma hanno deciso di liquidare solo i semiconvitto, in quanto strutture di riferimento delle cooperative e del circuito clientelare della sinistra e dell’assessore Giulio Riccio. La scelta di non liquidare le <case famiglia> ha un obiettivo ben preciso: essendo strutture in gran parte religiose, i partiti della sinistra e l’assessore Giulio Riccio hanno deciso che devono fallire. In modo, da assegnare i servizi sempre alle cooperative ed associazioni che rientrano nel loro circuito elettorale. Una manovra di pessimo gusto, che dimostra l’incapacità della sinistra radicale ed in particolare dell’assessore Giulio Riccio a garantire l’interesse collettivo. Hanno sperperato soldi pubblici e continuano ad amministrare la città pensando solo alle clientele”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©