Politica / Parlamento

Commenta Stampa

NUOVA EMERGENZA AMBIENTALE E CARO ACQUA IN CAMPANIA


NUOVA EMERGENZA AMBIENTALE E CARO ACQUA IN CAMPANIA
09/10/2008, 10:10

 

"E' necessario trovare un punto di equilibrio tra Comuni e Consorzi di bonifica, per creare una nuova sinergia sul tema dell'acqua; per questo motivo, presto daremo vita ad un Forum con tutti gli attori del settore". Lo ha detto il Dirigente di AN-Popolo della Libertà, Rosario Lopa, Responsabile del Dipartimento Ambiente e Tutela del Territorio, intervenendo sul Caro Acqua in Campania. Bisognerà creare una nuova sinergia perche' la battaglia del caro acqua non si vince con le grandi opere, i due terzi della diffusione degli impianti e' diffuso capillarmente sul territorio. Quello dell'agricoltura, poi, secondo l’esponente del PdL, e' 'il nodo più delicato per la gestione delle risorse idriche e in cui i Consorzi di bonifica giocano un ruolo importante, rappresentando il passaggio in cui sono possibili i maggiori risparmi e ottimizzazioni. Sulla nuova emergenza ambientale che ha visto protagonista i territori di Marigliano, Lopa, ha sottolineato l’ottimo lavoro del Corpo Forestale dello Stato e del Consigliere Comunale di AN, Michelangelo Esposito Mocerino, che nella località denominata Masseria del Monaco ha individuato la presenza di bidoni scaricati in un terreno. Lo stesso consigliere Capogruppo di AN, allertava immediatamente il locale Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato, che prontamente è intervenuta perlustrando l'area indicata nei pressi della zona Ponte dei Cani, testimoniando l'ennesimo, barbaro scempio ambientale perpetrato ai danni del territorio mariglianese. Michelangelo Esposito Mocerino ha così commentato perentorio, che quest' ennesimo fatto malavitoso, dimostra che occorre intraprendere immediatamente una serie di sostanziali azioni sul territorio da concordare con gli organi competenti, ma soprattutto ci fa capire che bisogna attrezzarsi per prevenire certi atti criminosi, che, comunque, bisogna reprimere anche con l'uso dell'esercito. La mia guerra contro i crimini ambientali sarà sempre più feroce… e non si ferma qui.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©